web analytics
5g logo

Ecco la lista degli smartphone 5G in commercio

Il 2019 è stato l’anno del tanto atteso debutto della connettività 5G. Le reti del futuro sono alle porte, gli operatori sono pronti sulla linea del via e così anche i produttori di smartphone 5G. Al MWC 2019 di Barcellona ne abbiamo visti presentare di diversi e nel corso dell’anno se ne sono aggiunti di ulteriori. Il 2020 sarà l’anno di debutto vero e proprio, con il 2019 che ha fatto da transizione per iniziare a far entrare il concetto nella mente dei consumatori. Ma quali sono gli smartphone 5G disponibili sul mercato e quali arriveranno nel corso dei prossimi mesi?

Il 5G è anche questione di hardware

Innanzitutto va fatto un discorso introduttivo al fattore hardware. A differenza di quella 4G, la connettività 5G è supportata da alcuni chipset. I primi ad essere rilasciati sono stati l’HiSilicon Kirin 980 di Huawei, lo Snapdragon 855 di Qualcomm e l’Exynos 9820 di Samsung. In tutti e tre i casi, però, il supporto 5G non è nativo, con il modem 5G facoltativo da installare, in modo da avere anche un modello 4G meno costoso laddove il 5G non fosse così richiesto.

Nel caso di Huawei, il SoC Kirin 980 può integrare il modem Balong 5000, per Samsung è l’Exynos 5100, mentre per Qualcomm ci sono due modem da aggiungere allo Snapdragon 855, ovvero lo Snapdragon X50 e X55. Ecco le rispettive velocità:

  • Balong 5000: 4.6 Gbps DL, 2.5 Gbps UL
  • Exynos 5100: 6 Gbps DL, ? Gbps UL
  • Snapdragon X50: 5 Gbps DL, ? Gbps UL
  • Snapdragon X55: 7 Gbps DL, 3 Gbps UL

Ai succitati chipset se ne sono aggiunti altri, fra cui Snapdragon 765, 765G, 855+ e 865 per Qualcomm, Kirin 990 per HiSilicon, Exynos 990 per Samsung e Dimensity 1000 per MediaTek.

5G standard definitivo

Lista degli smartphone 5G del 2019

Xiaomi

Xiaomi Mi 9 Pro 5G (Snapdragon 855+)

Lo Xiaomi Mi 9 Pro 5G è l’ultima delle varianti del top di gamma 2019, dal quale eredita l’estetica ma non il comparto hardware. Come il nomignolo “Pro” fa intuire, al suo interno si cela un impianto tecnico da top di gamma di fine annata. Dotato di Snapdragon 855+ e relativo modem Snapdragon X50, c’è un display AMOLED da 6.39″ Full HD+ con notch a goccia, una tripla fotocamera da 48+12+16 MP con teleobiettivo e grandangolo ma soprattutto una batteria da 4000 mAh con ricarica 40W, ricarica wireless 30W ed inversa a 10W.

xiaomi mi 9 pro 5g

Xiaomi Mi MIX 3 5G (Snapdragon 855)

Lo Xiaomi Mi MIX 3 5G è stato uno dei primi dispositivi ad essere presentati al grande pubblico, proprio in occasione della succitata fiera catalana. Un potenziamento dell’attuale modello della gamma Mi MIX, resa nota al grande pubblico per l’estremizzazione del concetto di full screen. Infatti, Mi MIX 3 ha una scocca a scorrimento che svela il comparto della selfie camera, nascosto quando non necessario.

xiaomi mi mix 3 5g

Redmi

Redmi K30 5G (Snapdragon 765G)

A differenza di buona parte degli altri modelli di questo elenco, Redmi K30 5G porta il 5G anche nella fascia medio/alta. Avendo uno Snapdragon 765G e uno schermo LCD anziché AMOLED, il prezzo inferiore ai 300€ è decisamente più concorrenziale. Nonostante ciò, il modem Snapdragon X52 risulta più avanzato di quanto visto con i modelli con Snapdragon 855/855+. Fra i suoi assi nella manica abbiamo un display a 120 Hz, una quad camera da 64+8+2+2 MP ed una dual selfie camera inserita nel pannello.

redmi k30 5g

OnePlus

OnePlus 7T Pro 5G McLaren (Snapdragon 855+)

Il più recente modello 5G dell’azienda non è disponibile per tutti, dato che questo OnePlus 7T Pro 5G McLaren è disponibile esclusivamente in edizione limitata. Le differenze rispetto al modello originale sono meramente estetiche, con un look che rimanda la mente al brand automobilistico. Ciò significa che non cambia il resto, a partire dal display curvo ai lati Fluid AMOLED da 6.67″ Quad HD+90 Hz, lo Snapdragon 855+ associato unicamente a 12/256 GB, batteria da 4085 mAh con ricarica 30W, tripla fotocamera da 48+8+16 MP con teleobiettivo e grandangolare e selfie camera pop-up da 16 MP.

oneplus 7t pro 5g mclaren edition

OnePlus 7 Pro 5G (Snapdragon 855)

Oltre ai due modelli 4G, è stato annunciato anche OnePlus 7 Pro 5G. Questa versione, come tutte le altre che montano chipset Snapdragon 855, vanta la presenza del modem Snapdragon X50, oltre ad integrare tutte le features hardware viste su OnePlus 7 Pro. Queste comprendono un display Fluid AMOLED Dual Edge 6.67″ Quad HD+, refresh rate a 90 Hz, batteria da 4000 mAh con ricarica 30W, tripla fotocamera da 48+8+16 MP con teleobiettivo e grandangolo ed una selfie camera a scomparsa ad 16 MP.

oneplus 7 pro 5g

OPPO

OPPO Reno 3/3 Pro (MediaTek Dimensity 1000L/Snapdragon 765G)

Con la famiglia OPPO Reno 3 iniziamo a notare un cambiamento nel mondo dei telefoni 5G. Ciò non è più limitato al solo segmento dei top di gamma, allargando tale feature anche alle fasce meno premium. Nel caso del modello base ciò è permesso dal MediaTek Dimensity 1000L, mentre per il Pro si tratta dello Snapdragon 765G. Le dimensioni sono quasi identiche, a fronte di uno schermo da circa 6.5″ Full HD+ che, per Reno 3 Pro, gode dei 90 Hz. Cambia anche la quad camera posteriore, per il primo da 64+8+2+2 MP, per il secondo da 48+13+8+2 MP.

oppo reno 3 pro

OPPO Reno 5G (Snapdragon 855)

La caratteristica principale di OPPO Reno 5G è il suo essere full screen grazie ad una selfie camera a scomparsa a “pinna di squalo”, visto il meccanismo adottato. Ma non finisce qui, vista l’ambizione da prodotto premium senza troppe rinunce. Oltre allo Snapdragon 855, in accoppiata ad 8/256 GB di memoria, troviamo 4065 mAh di batteria con ricarica 20W, un display da 6.6″ Full HD+ ed una tripla fotocamera da 48+13+8 MP con grandangolo e teleobiettivo periscopiale che offre uno zoom ottico 5X.

oppo reno 5g

Samsung

Samsung Galaxy A90 5G (Snapdragon 855)

Dopo aver introdotto il 5G nella fascia più premium, con Samsung Galaxy A90 5G ciò avviene anche in quella dei cosiddetti “top di gamma economici”. Sempre basato su Snapdragon 855, lo smartphone ha una scheda tecnica più modesta, con display Infinity U AMOLED da 6.7″ Full HD+, batteria da 4500 mAh con ricarica 25W e tripla fotocamera da 48+8+5 MP con grandangolo.

samsung galaxy a90 5g

Samsung Galaxy Note 10+ 5G (Snapdragon 855 / Exynos 9820)

Come per S10, anche la gamma Note 10 ha dalla sua una variante 5G per coloro che prediligono un reparto connettività più futuribile. A parte ciò, il resto delle caratteristiche di Samsung Galaxy Note 10+ 5G rimane invariato. Questo significa un display AMOLED da 6.8″ Quad HD+ con supporto S Pen, SoC Snapdragon 855 oppure Exynos 982012 GB di RAM, tripla fotocamera da 12+12+16 MP con teleobiettivo e grandangolare ed una batteria da 4300 mAh con ricarica 45W, wireless 15W ed inversa a 9W.

samsung galaxy note 10+ 5g

Samsung Galaxy Fold 5G (Snapdragon 855)

Il Samsung Galaxy Fold 5G non soltanto ha il 5G, ma è anche il primo smartphone pieghevole a debuttare sul mercato di largo consumo. Ciò significa che esteriormente c’è un “piccolo” display da 4.6″, per le operazioni più semplici, ma è aprendolo che si rivela il pezzo forte, ovvero il pannello interno da 7.3″. Uno smartphone molto esclusivo, in quanto fragile e costoso, ma che si pone come anche uno dei primi a supportare le nuove reti. È stato commercializzato anche in Cina sotto il nome di Samsung Galaxy W20 5G.

samsung galaxy fold

Samsung Galaxy S10 5G (Snapdragon 855/Exynos 9820)

Il Samsung Galaxy S10 5G è una versione ancora più “importante” di S10+, sia nelle specifiche che nelle dimensioni. Oltre ad avere un più ampio display AMOLED da 6.7″ Quad HD+, con relativa batteria potenziata da 4500 mAh, vanta memorie da 8/256 GB e, dulcis in fundo, una rinnovata quad camera sul retro con un sensore ToF aggiuntivo. A seconda del mercato, è mosso da uno Snapdragon 855 o da un Exynos 9820, con rispettivi modem Snapdragon X50 ed Exynos 5100.

samsung galaxy s10 5g

Huawei

Huawei Nova 6 5G (Kirin 990)

Il Huawei Nova 6 5G non fa parte delle famiglie principali P e Mate, ma è comunque un modello che punta alla fascia alta, viste le caratteristiche presenti a bordo. Fa parte della nuova ondata di smartphone con display forato, in modo da ospitare la dual selfie camera con un minore ingombro rispetto al classico notch. Le specifiche comprendono un display LCD da 6.57″ Full HD+Kirin 990 5G, tripla fotocamera da 40+8+8 MP e batteria da 4200 mAh con ricarica 40W.

huawei nova 6 5g

Huawei Mate X / XS (Kirin 980 / 990 5G)

Tornando a parlare di smartphone pieghevoli, l’hype del MWC 2019 è stato tutto per Huawei Mate X. Rispetto alla proposta di Samsung, Mate X ha affascinato media e utenza con un design più moderno e con meno cornici. Fuori ci sono due display, quello primario da 6.6″ ed uno “posteriore” da 6.38″, mentre aprendolo si ottiene una diagonale da 8″. Il comparto hardware non è da meno (visto il prezzo), basandosi sul Kirin 9808/512 GB di storage, batteria da 4500 mAh con ricarica 55W ed una tripla fotocamera da 40+16+8 MP.

Più avanti ci sarà anche Huawei Mate XS, uguale ma basato sul più recente Kirin 990 5G.

huawei mate x

Huawei Mate 20 X 5G (Kirin 980)

Il Huawei Mate 20 X 5G è anch’esso una riedizione di un modello già esistente sul mercato. Godendo dell’integrazione del Kirin 980, a Huawei è bastato aggiungere il modem Balong 5000 per renderlo ancora più avanzato. Anche in questo caso parliamo di un telefono non molto tascabile, dato che siamo di fronte ad una diagonale da 7.2″ Full HD+, con supporto allo stylus M-Pen, e con una batteria da 5000 mAh con ricarica a 22.5W. Le altre specifiche comprendono una tripla fotocamera da 40+8+20 MP con teleobiettivo e grandangolo.

huawei mate 20 x

Honor

Honor V30 (Kirin 990)

Rimanendo sul Kirin 990, uno dei top di gamma di fine 2019 risponde al nome di Honor V30. Rispetto ai modelli di fascia alta Huawei, ad eccezione del succitato Nova 6, si presenta con un display forato che ospita una doppia fotocamera frontale. Niente pannello AMOLED: in questo caso abbiamo un display LCD full screen, perciò il sensore d’impronte è posizionato a lato destro della scocca. Spicca anche la tripla fotocamera posteriore da 40+8+8 MP, dotata di teleobiettivo e grandangolare. Non manca una batteria da 4200 mAh con ricarica rapida, anche wireless.

honor v30 pro

Vivo

Vivo X30 (Exynos 980)

Per la prima volta dopo anni di esclusività, un chipset Samsung torna ad essere usato su smartphone non Samsung. Si tratta di Vivo X30, uno dei molteplici modelli dotati di display forato da 6.44″ Full HD+, seppur con un foro più piccolo e meno ingombrante rispetto alla media. Fra i due modelli standard e Pro cambia principalmente il comparto fotografico. Il modello top beneficia della presenza di un teleobiettivo a periscopio che permette uno zoom ibrido 60x.

vivo x30 pro

Vivo NEX 3 5G (Snapdragon 855+)

Contrariamente a quanto accade con molti produttori asiatici, Vivo NEX 3 5G si pone come uno dei modelli più originali e ricercati che ci siano sul mercato. A partire dal display Waterfall da 6.89″ Full HD+, con bordi curvi che spiovono sui bordi con un angolo molto pronunciato e che offrono un’esperienza full screen quasi totalizzante. Questo grazie anche alla selfie camera pop-up, che si affianca alla tripla fotocamera da 64+13+13 MP con grandangolo e teleobiettivo. Non mancano elementi come Snapdragon 855+ e batteria da 4500 mAh con ricarica a 44W.

vivo nex 3 5g

Realme

Realme X50 5G (Snapdragon 765G)

Il primo modello 5G ad arrivare nel corso del 2020 è stato Realme X50 5G. Assieme a Redmi K30 e OPPO Reno 3, è considerabile uno dei primi non top di gamma con supporto alle reti 5G. Non siamo ancora di fronte ad un modello veramente mid-range, visto che comunque lo Snapdragon 765G è un SoC di fascia medio/alta. Inoltre, anche le altre specifiche non sono da meno, a partire dal display a 120 Hz con foro per ospitare la dual selfie camera. C’è anche una quad camera sul retro, con sensori da 64+12+8+2 MP con teleobiettivo, grandangolare e macro.

realme x50

iQOO

iQOO Pro 5G (Snapdragon 855+)

Così come altri sub-brand come Redmi, Realme e Honor, anche iQOO si differenzia da Vivo per un rapporto qualità/prezzo più aggressivo. E non fa differenza iQOO Pro 5G, arrivato sul mercato come uno degli smartphone 5G più convenienti d’acquistare. Nonostante un costo contenuto, fra le frecce al suo arco figurano Snapdragon 855+, fino a 12/256 GB di storage, una tripla fotocamera da 48+13+2 MP ed un’ampia batteria da 4500 mAh con ricarica 44W.

vivo iqoo pro 5g

LG

LG V50 ThinQ 5G (Snapdragon 855)

LG V50 ThinQ 5G è il top di gamma che gioca a fare il pieghevole, grazie all’ausilio di un accessorio apposito che aggiunge un secondo display da sfruttare per multitasking e non solo. È uno dei pochi ad avere un notch sul display OLED da 6.4″ Quad HD+, dato che ospita una dual selfie camera per sblocco facciale e gestures. A completare il quadro ci sono Snapdragon 855, batteria da 4000 mAh con ricarica 18W, wirelss 10W e tripla fotocamera da 12+12+16 MP con teleobiettivo e grandangolo.

lg v50 thinq 5g

ZTE

ZTE Axon 10 Pro 5G (Snapdragon 855)

Assieme a Huawei, ZTE è uno dei nomi principali che porta avanti il settore delle telecomunicazioni nel mondo, soprattutto se si parla di 5G. E dopo i prototipi mostrati negli scorsi anni, non poteva mancare ZTE Axon 10 Pro 5G,. Oltre al display AMOLED da 6.47″ Full HD+, abbiamo una tripla fotocamera sul retro da 48+20+8 mega-pixel con teleobiettivo e grandangolo e una batteria da 4000 mAh con ricarica 18W.

zte axon 10 pro 5g

Nubia

Nubia X 5G (Snapdragon 855)

Fra tutti gli smartphone qua in lista, il Nubia X 5G è uno dei più atipici, visto che si distanzia per la presenza di un display secondario AMOLED da 5.1″ HD+ sul retro. Questo lo rende totalmente full screen, visto che l’assenza della selfie camera è compensata dal poter usare direttamente la dual camera posteriore da 16+24 MP. Il comparto tecnico include Snapdragon 855, display principale AMOLED da 6.26″ Full HD+ e batteria da 3800 mAh con ricarica 18W.

nubia x 5g

Lenovo

Lenovo Z6 Pro 5G (Snapdragon 855)

Concludiamo con Lenovo Z6 Pro 5G, ultimo più per disponibilità sul mercato che per specifiche, visto la sua appartenenza alla categoria dei flagship. Non soltanto è alimentato dallo Snapdragon 855 (e relativo modem 5G), ma ha anche un display AMOLED da 6.39″ Full HD+, una quad camera da 48+8+16+2 MP con sensore dedicato ai video ed una batteria da 4000 mAh con ricarica 18W.

lenovo z6 pro 5g


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.