apple iphone 11

iPhone 12: nuove smentite sui ritardi per il Coronavirus

È sotto gli occhi di tutti che la pandemia del nuovo Coronavirus sta avendo ripercussioni non soltanto sanitarie. Basti pensare ai ritardi di Amazon, la chiusura di Pantry, il peggioramento dello streaming video e le congestioni di servizi e operatori. Queste sono soltanto alcune delle conseguenze che l’epidemia virale sta avendo sulle nostre vite. Molto probabilmente anche il settore telefonico subirà la stessa sorte, anche nel caso di brand blasonati come Apple. Da ieri circola la voce secondo cui il lancio sul mercato di iPhone 12 potrebbe subire ritardi.

Aggiornamento 30/03: si apre uno spiraglio positivo per le tempistiche di iPhone 12. Trovate tutti i dettagli in fondo all’articolo.

Aggiornamento 26/03: sembra che Nikkei abbia rilasciato nuove informazioni riguardo il ritardo di iPhone 12.

Venti di pessimismo sul lancio di iPhone 12, ma c’è chi afferma che il debutto sarà puntuale

Essendo stata la Cina il primo paese ad essere colpito dal Covid-19, importanti partner come Foxconn e Pegatron si sono trovate costrette a chiudere. Essendo due elementi chiave nella produzione dei dispositivi Apple, si sa, basta interrompere un ingranaggio per far sì che l’orologio non funzioni più a dovere. Basti vedere le limitazioni all’acquisto apportate sull’Apple Store, fra cui sui nuovi iPad Pro, le cui scorte potrebbero aver risentito proprio dalle chiusure degli stabilimenti in Cina.

Ma non manca una ventata di ottimismo da parte di fonti interne vicine alla filiera produttiva, secondo cui iPhone 12 sarà presentato nelle tempistiche previste in precedenza. C’è anche da dire che la sua produzione di massa non inizierà prima di maggio, pertanto è ancora presto per poter fare affermazioni con totale sicurezza. È possibile che il keynote si tenga nella fascia temporale solita, mentre la messa in vendita possa subire ritardi. Anche perché bisognerà prima valutare i risvolti che la pandemia avrà, prima di capire quando torneremo alla normalità.

Aggiornamento 26/03

Secondo alcune fonti interne a Nikkei, pare che Apple stia prendendo seriamente in considerazione di ritardare il lancio di iPhone 12. Questo ovviamente a causa della pandemia di Coronavirus (Covid-19) che sta colpendo il mondo intero. Sarebbero, poi, due le principali motivazioni che potrebbero portare a questa scelta: la prima è legata ai fornitori che non riescono a sopperire a tutta la mole di lavoro richiesta dall’azienda di Cupertino, la seconda è legata alla domanda effettiva di tale device, che potrebbe arrivare in un momento dove la gente ha necessità di rimanere a casa e sostentarsi con altri tipi di prodotti.

Sembra plausibile, quindi, che tale annuncio venga posticipato più avanti. Bisogna anche vedere, però, come proseguirà questa situazione nei prossimi mesi. Alcuni Stati, a differenza dell’Italia, hanno cominciato molto tardi ad applicare la quarantena, dunque la situazione in questo senso potrebbe protrarsi più a lungo del dovuto.

Aggiornamento 30/03

A tornare a parlare delle tempistiche di iPhone 12 è nuovamente Bloomberg, ma questa volta portando una ventata di ottimismo per tutti coloro fossero preoccupati su possibili ritardi. Secondo l’ultimo report, Apple starebbe lavorando per rispettare la timeline solita a cui ci siamo abituati negli anni passati.

Ci sono segnali secondo cui la produzione di Apple incentrata in Cina, con Hon Hai come perno centrale, sta tornando gradualmente in sesto. Il lancio dei futuri iPhone 5G è ancora programmato per l’autunno, in parte perché l’inizio della produzione di massa non era previsto comunque prima dell’estate.

A conferma di ciò c’era la smentita, direttamente da fonti interne alla produzione, del fatto che Apple stesse effettivamente valutando di spostare più in là col tempo il lancio dei nuovi melafonini. Quello che rimane sicuro, però, è che tutto è in corso di evoluzione, dato che l’allerta Coronavirus resta alta in tutto il mondo, Cina compresa.


📱Segui GizBlog su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.
Altre news
Addio Amazon Pantry: chiude ufficialmente il servizio di shopping