web analytics
spotify logo spotify premium family

Spotify Premium Family: nuove contromisure per controllare la posizione degli utenti

Nel corso del mese di agosto, Spotify ha cambiamo alcuni dettagli dei termini e condizioni dedicate al più celebre degli abbonamenti di streaming musicale on-demand. Stiamo parlando ovviamente di Spotify Premium Family, il pacchetto che consente fino a sei utenti di beneficiare di musica illimitata a soli 14.99€ al mese.

Spotify  Premium Family: in arrivo controlli saltuari per verificare l’indirizzo dei profili

spotify

I nuovi termini sottolineano con maggiore forza che l’utente titolare del piano Spotify Premium Family ed i familiari che beneficiano dell’abbonamento debbano effettivamente risiedere tutti allo stesso indirizzo e quindi – almeno per quanto riguarda la localizzazione – far parte di un’unica famiglia. Già lo scorso anno la compagnia aveva cercato di fermare la condivisione degli abbonamenti Family attraverso il monitoraggio tramite GPS, testato su un piccolo pool di utenti. Ovviamente non sono mancate reazioni ed il tutto è stato accantonato, visti gli aspetti alquanto controversi legati al rispetto della privacy.

LEGGI ANCHE:
Vodafone Happy Friday: in regalo 4 mesi di NOW TV Ticket Serie TV | 13 Settembre

Ed ora Spotify ci riprova, anche se in modo più soft. I nuovi termini, infatti, riportano che in fase di attivazione del piano Spotify Premium Family verrà chiesto a tutti i membri di confermare l’indirizzo di casa; inoltre il servizio potrà richiedere “di volta in volta” una nuova verifica, al fine di “confermare che l’idoneità dei criteri sia ancora soddisfatta”.

LEGGI ANCHE:
iPhone SE 2 atteso nel 2020 con display Sharp da 5″

Un portavoce della compagnia ha già confermato che il sistema non terrà traccia dei dati sulla posizione degli utenti e che non verrà attivata nessuna procedura di verifica della posizione. Insomma, sarà una semplice richiesta e nulla più. Una contromisura alquanto blanda, ma che potrebbe essere il preludio a qualcosa di più (anche se magari non nel breve periodo).

Una cosa è certa: Spotify è alla ricerca di un modo per frenare gli abusi in merito al piano Family e sembra intenzionata a provarle davvero tutte, almeno fino a che non avrà tra le mani il metodo definitivo. Comunque, al di là di questi discorsi seriosi, se non avete mai provate il servizio Premium vi ricordiamo che adesso è possibile effettuare una prova gratuita di tre mesi.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
samsung galaxy s20+ s20 ultra
Samsung Galaxy S20 peggio di S10 e l’azienda cala in borsa