News

Elon Musk vuole bombardare Marte, ma il motivo vi sorprenderà

elon musk

Imprenditore conosciuto in tutto il mondo perle sue trovate e – ovviamente! – per Tesla e SpaceX, Elon Musk non smette mai di far parlare di sé e stavolta l’ha fatta davvero grossa… o forse no? Il miliardario statunitense propone di bombardare Marte con bombe nucleari… per creare la vita. Più facile di così!

Elon Musk propone di bombardare Marte. Follia? Forse… ma c’è un motivo!

elon musk marte

Tramite un tweet particolarmente carico, Elon Musk ha proposto una soluzione davvero irriverente per portare la vita sul pianeta rosso. Colpire Marte con una serie di bombe nucleari, in modo che le esplosioni portino allo scioglimento delle calotte polari ed rilascio di grandi quantità di anidride carbonica nell’atmosfera. In questo modo si andrebbe a creare una sorta di effetto serra in grado rendere sopportabili la temperatura e la pressione dell’aria del pianeta, una spintarella verso un rapido cambiamento climatico.

LEGGI ANCHE:
ho. Mobile, 50 GB a 5.99€ contro Iliad e MVNO: ultimi giorni per attivare l’offerta

In realtà non si tratta di un’idea nuova di zecca: l’imprenditore ha già offerto al mondo la sua teoria nel corso di alcune interviste del 2015 e viste le recenti mire dedicate al pianeta rosso, ecco ritornare alla ribalta questa “soluzione”.  In questo modo, Elon Musk spera di rendere Marte abitabile ma gli scienziati sono di tutt’altro parere. Che il miliardario faccia sul serio o no, al momento l’umanità non dispone di una simile tecnologia per mettere in pratica il piano.

LEGGI ANCHE:
Spotify Premium Family si aggiorna: ecco le novità disponibili per gli utenti a pagamento

Per non parlare di implicazioni meno scientifiche e più etiche. Voi cosa ne pensate? Siete favorevoli alla “particolare” trovata di Musk oppure nutrite qualche dubbio?


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.