NewsOperatori

Roaming in Europa: aumentano i Giga disponibili nei Paesi UE

roaming in europa

A partire dal 1° gennaio 2019, gli utenti italiani che viaggiano nei Paesi dell’UE potranno beneficiare di un quantitativo maggiore di Giga da utilizzare per il traffico dati. Infatti, il regolamento Roaming Like at Home punta a diminuire eventuali limiti di Giga in modo progressivo, ogni anno solare fino al 2022; una notizia che sicuramente farà piacere a tutti i clienti dei gestori mobile nazionali che si ritrovano spesso a viaggiare in Europa.

Roaming in Europa: ecco le ultime novità in fatto di Giga!

Roaming Zero

Il roaming in Europa è diventato sempre più “vantaggioso” nel corso degli anni e l’UE ha lavorato duramente per abbattere eventuali barriere legate all’uso della telefonia mobile ed il traffico dati. Basti pensare che fino a poco tempo fa gli utenti erano costretti ad attivare promo ad hoc, spesso tutt’altro che economiche, per non parlare dei costi di roaming qualora si preferisse viaggiare senza avere nessuna offerta dedicata.

Le cose stanno cambiando progressivamente e grazie al nuovo regolamento delle tariffe in roaming è possibile navigare con qualche preoccupazione in meno quando si è fuori dai confini nazionali. Da gennaio 2019 si applica la nuova formula Volume di GB = [importo della propria spesa mensile (IVA esclusa) /4,5] x 2Quest’ultima va a sostituire quella del 2018, secondo cui Volume di GB = [importo della propria spesa mensile (IVA esclusa) /6] x 2.

LEGGI ANCHE: 
Il 5G in Italia potrebbe costare almeno 50 euro al mese

Di conseguenza il limite è sceso da 6€ a 4.50€ e fino al 2022 si abbasserà ulteriormente per assestarsi poi a 2.50€, IVA esclusa. I Giga messi a disposizione degli operatori nazionali in Europa sono quindi destinati a salire ulteriormente, a vantaggio degli utenti. Vi ricordiamo inoltre che a partire dal 15 maggio 2019, secondo la nuova legislazione del Parlamento Europeo, le chiamate all’interno dei Paesi dell’UE costeranno 19 centesimi al minuto mentre gli SMS 6 centesimi l’uno.

Per concludere, vale la pena sottolineare che le tariffe sancite dal Roaming Like at Home sono valide per i soli utenti che viaggiano occasionalmente in Europa; qualora l’uso del roaming superi quello nazionale nel corso di 4 mesi, l’operatore potrà contattare il proprio cliente per “chiarire” la situazione.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.