DroniNewsSicurezza

Aeroporto di Londra Gatwick riapre: arrestati i piloti dei droni molesti

Chi avrebbe detto che due droni avrebbero paralizzato per praticamente 2 giorni di fila l’importante aeroporto di Londra Gatwick? Questi erano i piani di almeno due persone, un uomo e una donna, finalmente arrestati dalle autorità britannica, dopo ore ed ore senza che si capisse chi fossero i malintenzionati in questione.

LEGGI ANCHE:
Con AltaVelocita.it trovate i treni veloci spendendo il meno possibile

I due droni hanno fatto chiudere Gatwick per 2 giorni di fila

Una buona notizia per i ben 140.000 passeggeri rimasti coinvolti nel misfatto sin da mercoledì. Centinaia di voli hanno subito ritardi, dirottamenti in altre nazioni o addirittura annullamenti a causa del caos aereo provocato dai droni incriminati. Dopo una prima parziale riapertura nella giornata di venerdì 21 dicembre, i voli erano stati nuovamente interrotti dopo aver nuovamente avvistato i droni nelle vicinanze delle piste aeree.

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Stewart Wingate, CEO dell’aeroporto di Gatwick: “I voli dei droni sono stati concepiti proprio per provocare la chiusura dello scalo e portare al massimo il caos. Eventi come questo evidenziano una sfida strategica per l’industria aeronautica, per il governo e per tutte le altre autorità coinvolte. Non è ammissibile che dei droni possano mandare all’aria una parte così rilevante della nostra economica in questo modo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.