google maps

Google Maps introduce Plus Code: ecco di cosa si tratta

Il 2020 ha segnato il 15° anno di esistenza per Google Maps, uno dei servizi più utili ed utilizzati di tutto l’ecosistema di Big G. Un tempo era necessario dotarsi di un navigatore satellitare dedicato (o di una cartina, per i più “vintage”) quando ci si recava in posti sconosciuti. Adesso basta avere uno smartphone ed una connessione per poter sapere dove andare con un click. Per celebrare il compleanno, Google ha rilasciato varie novità, a cui adesso si aggiunge la funzionalità denominata Plus Code.

Plus Code è l’ultima novità in casa Google Maps, per una migliore geolocalizzazione

Un’app come Google Maps apre un grosso ventaglio di possibilità in termini di geolocalizzazione, non soltanto per impostare un tragitto per la nostra destinazione. Le opzioni a disposizione ci permettono di scoprire negozi nelle vicinanze, ristoranti dove andare a mangiare con tanto di recensioni utente e molto altro.

Grazie alla visuale dall’alto e all’utilizzo del GPS ci vediamo proiettati in una mappa digitale, all’interno della quale ci possiamo spostare con facilità. Ma cosa succede quando ci troviamo in un luogo di cui non conosciamo la via ma soprattutto il civico? In nostro aiuto viene Plus Code, una nuova feature pensata proprio per coloro che hanno bisogno di condividere la propria posizione senza sapere l’indirizzo.

Google Maps

Utilizzare Plus Code è molto facile: una volta aperto Maps ed attivato la geolocalizzazione GPS basta aprire sul pallino blu che indica la nostra posizione. Così facendo si aprirà una schermata e, oltre alle varie opzioni a disposizione, in alto troveremo un codice alfanumerico che contrassegna il punto esatto dove ci troviamo (per esempio FWM8+V9). Questo codice può essere condiviso e cercato su Google (anche offline), venendo così reindirizzati esattamente dove si trova quel luogo geografico. Non si tratta ovviamente di una violazione della privacy, dato che il codice indica il luogo e non il dispositivo.

Google Maps

Secondo le stime citate di Google, più di 2 miliardi di persone (il 25% della popolazione mondiale) non ha un indirizzo preciso o facilmente localizzabile. Per questo nel 2015 è stato introdotto Plus Code, una tecnologia open source che adesso viene messa a disposizione del pubblico. Si tratta di uno strumento che risulterà utilissimo in contesti di emergenza, permettendo a chiunque di essere facilmente localizzabili dai propri contatti.


📱Segui GizBlog su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.
Source :