Byte

Successo per Byte: l’app rivale di TikTok supera Vine nei download

Se diamo un’occhiata ai dati, vediamo come TikTok ormai abbia scalato le classifiche di tutto il mondo. Secondo alcuni recenti report, infatti, insieme a Whatsapp e Facebook guida il trend del maggior numero di download, segno che tra i più giovani questa applicazione piace. Nonostante questo, però, molti altri brand stanno provando a rubare qualche fetta di mercato al colosso dei social, che in poco tempo si è conquistato una fama davvero incredibile. Byte, dunque, è una di quelle piattaforme che puntano a fare concorrenza a TikTok, proponendo un modello di business molto simile.

Aggiornamento 04/02: sale l’apprezzamento per Byte, come sottolineano i numeri di download riportati da Sensor Tower. Trovate tutti i dettagli a fine articolo.

Byte è stata creata dal co-fondatore di Vine

Byte

Nel corso di questi anni diversi produttori hanno provato a proporre qualcosa che fosse concettualmente diverso da Instagram. Da qui nasce l’idea, dunque, di proporre un’applicazione stile TikTok, ancor prima che questa arrivasse effettivamente sul mercato. Vine, ad esempio, fu un primo tentativo di questo genere, che purtroppo non ebbe successo. Sembra, però, che il co-fondatore di questo progetto non si sia perso d’animo, rilasciando sul mercato Byte. Tale app è disponibile per iOS e Android ed è molto simile alla controparte cinese.

Non troviamo molte impostazioni all’interno di essa, proponendo uno stile abbastanza minimale e pulito. Avrete modo, infatti, di creare solo video di 6 secondi, esprimendo tutte le vostre capacità all’interno di questa breve clip. Solo in seguito, però, sarà possibile monetizzare su questa piattaforma, grazie all’arrivo di un programma di partnership che andrà a premiare i creator. Nel caso in cui la voleste provare, dunque, vi lasciamo qui sotto i badge per procedere con il download.

play store

app store

Aggiornamento 04/02

Byte è riuscita nell’intento di superare Vine come numero di download nella prima settimana di vita. Laddove Vine aveva raggiunto 775.000 download, la sua erede spirituale si è spinta oltre, ottenendo 1.3 milioni di download. Come prevedibile, la nazione dove ha raggiunta la massima popolarità sono gli USA, con 912.000 utenti che hanno scaricato l’app, ovvero il 70%. Seguono Gran Bretagna e Canada, con rispettivamente il 7% e 6%.

La maggioranza degli utenti globali, fra l’altro, sono possessori di iPhone, visto che 950.000 download provengono da iOS, mentre i restanti 350.000 da Android. In “difesa” di Vine c’è da dire che l’app uscì nel 2013, periodo nel quale gli smartphone erano sì diffusi ed utilizzati ma non così tanto come nel 2020.

byte


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Source :

SensorTower

Altre news
apple iphone xr
Smartphone più venduti: Apple guida la classifica del 2019