samsung fotocamera sotto al display

Samsung sta preparando un telefono con fotocamera sotto al display

Dopo l’esperimento di OPPO non si è più parlato di fotocamere sotto al display, se non per piccoli accenni da parte di Xiaomi, Huawei e Honor. Anche perché quello mostrato da OPPO non si è rivelata ancora pronta per una produzione di massa. Ma adesso sembrerebbe arrivato il turno di Samsung, brand in passato rivelatosi più concreto nel proporre novità tecnologiche degne di nota. Le fonti interne alla filiera parlano di un prossimo inizio della produzione di massa del primo smartphone con tale conformazione hardware.

LEGGI ANCHE:
Samsung Galaxy Fold nuovamente fatto a pezzi da JerryRig

Dopo OPPO, la fotocamera sotto al display sarà proposta anche da Samsung

Secondo queste fonti, Samsung avrebbe in programma la volontà di produrre 30.000 unità al mese, già a partire da questo mese di ottobre. Così facendo l’azienda sarebbe già pronta per i primi mesi del 2020 per proporlo al pubblico. Non dovrebbe trattarsi, però, di Samsung Galaxy S11, in modo da evitare di “sporcare” la gamma principale con un’esperienza utente eventualmente non ottimale. Più probabile che possa trattarsi di un modello appartenente alla gamma Galaxy A, solitamente utilizzata per introdurre novità di questa tipologia.

Come riporta il portale coreano The Elec, Samsung Display sta lavorando sullo sviluppo di due componenti hardware specifiche, denominate HIAA1 e HIAA2. Questi acronimi indicano la sigla “Hole in Active Area“, relativa proprio alla fotocamera sotto al display. Il secondo componente, HIAA2, fa riferimento alla porzione di display trasparente sopra alla selfie camera. Per realizzare ciò è stato utilizzata una procedura chiamata Laser Etching, con un laser che effettua tantissimi microscopici buchi per far sì che la luce entri correttamente nel sensore.

Non mancheranno problematiche legate alla fase poco più che prototipale di questa tecnologia e a compensare ciò servirà un ottimo lavoro software. Questo Samsung lo sa e sta creando algoritmi per far sì che vengano meno fattori come la minore nitidezza dell’immagine catturata e la tinta gialla provocata dal fatto che ci sia un display sopra al sensore. Sarà un po’ come con i lettori d’impronte sotto al display, i quali miglioreranno anch’essi col tempo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
wind esim
Le eSIM arrivano in Italia con Wind: minuti illimitati e 50 GB a 4.99€/mese