recensione juxxe jamsports x1

Recensione JUXXE JamSports X1

Ogni giorno sulle piattaforme come Indiegogo vediamo svariate cuffie in crowdfunding. Dopo aver recensito pochi giorni fa le Pamu Slide, adesso si passa alle JUXXE JamSports X1, ennesimo modello appartenente alla categorie delle cuffie true wireless. Niente cavi, quindi, dato che tutto è gestito tramite lo standard Bluetooth 5.0. Ma vediamone pregi e difetti nella mia recensione.

Recensione JUXXE JamSports X1

Design e qualità costruttiva

La dock di ricarica si presenta in una plastica laccata di bianco ed ha un’apertura magnetica che cela le cuffie al suo interno. Le dimensioni di 6.5 x 5 x 3 cm per 65 g non la rendono propriamente tascabile, per quanto non sia fra le più ingombranti viste finora. Aprendola si nota (almeno nella mia unità) un certo dondolio del coperchio laddove si aggancia alla dock. E si nota anche la peculiare forma delle cuffie, decisamente più grosse della media. Non sono cuffie facili da indossare, visto lo spessore adottato dall’azienda (circa 26 mm), per quanto tale aspetto, unito al design in-ear, le rende molto salde anche durante le sessioni sportive.

recensione juxxe jamsports x1

Da segnalare che le lettere “L” ed “R” sono capovolte rispetto a come andrebbero indossate le cuffie (stando anche a quanto mostrato nelle immagini promozionali), perciò inizialmente si potrebbe finire per metterle erroneamente al contrario. Ma così facendo il microfono verrebbe occluso all’interno dell’orecchio. Paradossalmente si possono anche indossare così, dato che risultano pure più comode, ma non appena avremo bisogno del microfono sarà necessario curvarle.

recensione juxxe jamsports x1

Le JUXXE JamSports X1 godono della certificazione IP66, pertanto non dovrebbero aver problemi a sopportare sudore e brevi schizzi d’acqua. Una caratteristica che invece non mi ha convinto moltissimo riguarda i controlli touch. C’è da dire che JUXXE ha implementato tutti i controlli possibili: con un tap si mette Play/Pausa, con un doppio tap si va alla traccia successiva/precedente, con un triplo tap si attiva l’assistente vocale (che fra l’altro si sente un po’ male quando parla) e tenendo premuto si controlla il volume. Purtroppo, oltre ad un lag di 1 secondo fra l’input e l’esecuzione, spesso i comandi non vengono recepiti subito o come richiesto.

recensione juxxe jamsports x1

Connettività e chiamate

Anche queste cuffie fanno parte della categoria di prodotti di nuova generazione con supporto al Bluetooth 5.0. Ne consegue che, in fase di riproduzione video su YouTube e simili, il ritardo sia pressoché nullo. All’aperto viene indicato un range di copertura di addirittura 30 metri, mentre se si è al chiuso non appena ci si allontana di una 10ina di metri e c’è qualche muro nel mezzo inizia ad interrompersi il flusso sonoro. Una volta effettuato il rapido pairing, basterà estrarle dalla dock per ri-effettuare la connessione all’ultimo dispositivo abbinato.

recensione juxxe jamsports x1

In fase di chiamata ci sono i controlli touch per accettare, attaccare e rifiutare le telefonate in arrivo. Parlando di qualità, per quanto l’audio da noi percepito sia buono, non si può dire altrettanto di quello microfonico. Il suono captato è abbastanza ovattato, vista la riduzione del rumore integrata da JUXXE, sia al chiuso che all’aperto.

recensione juxxe jamsports x1

Qualità audio

Anche il comparto audio delle JamSports X1 non mi ha particolarmente entusiasmante. Partiamo con gli aspetti positivi: sono cuffie dalla buona stereofonia, così come un livello di dettaglio più che sufficiente. Tuttavia, vista la tipologia di cuffie, da utilizzare prevalentemente all’aperto, non viene offerto un buon isolamento dai rumori esterni, anche perché il volume riprodotto non è granché elevato (per quanto discreto). Inoltre, nella triade delle frequenze riprodotte i bassi risultano sacrificati, a meno che non si ficchino nelle orecchie in maniera fastidiosa.

recensione juxxe jamsports x1

Autonomia

Come dicevo poco fa, le dimensioni generose di queste cuffie nascondono una batteria abbastanza capiente da 85 mAh l’una. Tuttavia, è doveroso far presente che le succitate Pamu Slide hanno anch’esse una 85 mAh ma risultano più sinuose ed indossabili. All’interno della dock, invece, secondo la manualistica c’è una 950 mAh, anche sulla pagina Indiegogo viene indicata una 800 mAh (pure per le cuffie è indicata una 80 mAh), con cui avere altri 2/3 cicli di carica.

Nessuna sorpresa da questo punto di vista, dato che le JamSports X1 hanno una durata di ascolto di circa 6 ore. Ripeto, le Pamu hanno lo stesso amperaggio ma durano ben di più. Per quanto riguarda la ricarica, questa avviene via USB Type-C per la dock ed impiega circa 2.5 ore per caricarla assieme alle cuffie.

Conclusioni e prezzo

Avrete già probabilmente capito che le JUXXE JamSports X1 non mi hanno granché convinto. Non hanno una buona indossabilità, i controlli touch non sono ottimali e la qualità audio in generale è nella media. Al costo di 49$ vi consiglio le pluri-citate Pamu Slide, finché saranno disponibili a questo prezzo.

Acquista JUXXE JamSports X1 da Indiegogo


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
google stadia
Google Stadia è quasi pronto: ecco i 22 giochi presenti al lancio