Non solo AirPods 2 e AirPower: la prima metà del 2019 sarà contraddistinta anche dall’arrivo del nuovo iPad Mini 5. A distanza di quasi 4 anni dal precedente modello, se vi aspettate rivoluzioni estetiche potreste rimanere delusi. Apple avrebbe infatti deciso di mantenere praticamente invariato il design dell’iPad Mini 4. Le novità saranno tutte all’interno del nuovo tablet, a partire dal chipset adoperato.

LEGGI ANCHE:
Apple potrebbe rivoluzionare il suo HomePod con Face ID e gesture 3D

iPad Mini 5 rimarrà uguale fuori ma sarà “nuovo” dentro

Non cambiando rispetto a prima, le dimensioni di iPad Mini 5 saranno pressoché immutate, ovvero 203.2 x 134.8 x 6.1 mm, con cornici piuttosto evidenti ma che comprendono il desaparecido Touch ID. Tuttavia, Apple potrebbe aver lavorato in tal senso, ampliando la diagonale e riducendo l’ingombro dei bordi attorno al display, forse da 7.9 pollici. Non cambierà nemmeno il reparto I/O, con la presenza di porta Lightning (e non USB Type-C) e ingresso mini-jack.

Come anticipato, a cambiare sarà la dotazione tecnica, a partire dall’Apple A10 Fusion che muoverà il comparto tecnico. Non si tratta di un SoC nuovissimo, dato che è quello che debuttò a bordo di iPhone 7 e 7 Plus, mentre in ambito tablet su iPad (2018). Realizzato a 16 nm, comprende una CPU quad-core fino a 2.34 GHz ed una GPU hexa-core PowerVR. C’è comunque una possibilità che ad essere integrato sia la variante superiore Apple A10X, ovvero quella vista su iPad Pro 2017. Si parla, poi, del possibile supporto alla Apple Pencil (primo modello), anche se è ancora presto per darlo per certo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.