Le vacanze di Natale erano iniziate nel migliore dei modi, con l’AGCOM che era riuscito nell’impresa di ripristinare la regola del modem libero. Purtroppo non tutto è andato come previsto, come quasi sempre accade nel caso degli operatori, e Vodafone non si è ancora messa in pari con la nuova delibera n. 348/18/CONS.

LEGGI ANCHE:
3 mesi di Netflix gratis con Vodafone: ecco come averli

L’AGCOM delibera, ma Vodafone fa orecchie da mercante

agcom logo

Con la suddetta delibera l’Autorità Garante italiana ha così imposto agli operatori di non poter obbligare i propri clienti a pagare per avere un modem unico. Se fino ad oggi era pressoché perentoria la scelta del modem fornito dall’azienda, adesso potrete tornare ad usare il terminale che più preferite. Inoltre, a partire dall’1 gennaio 2019 è possibile recedere il contratto senza pagare penali sul modem.

Conseguentemente, adesso gli operatori devono necessariamente rendere pubblici i parametri di configurazione, in modo che gli utenti possano impostare al meglio il modem acquistato. Cosa che Vodafone non ha fatto, scatenando l’ira dei clienti che si vedono costretti a continuare con il vecchio regolamento, ormai annullato dall’AGCOM. L’operatore per il momento non si è pronunciato in merito e ci auguriamo vivamente che ciò avvenga il prima possibile.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.