NewsSicurezzaSmartphone

Truffa telefonica: chiamate a raffica da +216 (Tunisia), +373 (Kosovo) e +383 (Moldavia)

Dopo il caso legato all’Unione dei Consumatori, sta venendo segnalata da più utenti una nuova truffa telefonica in corso d’opera. In realtà si tratta di un fenomeno già conosciuto da molto tempo, ma in questo caso specifico si parla di chiamate a raffica da parte di numerazioni che iniziano per +216 (Tunisia), +373 (Kosovo) e +383 (Moldavia). Telefonate che comporterebbero per gli utenti colpiti l’abbonamento inconsapevole a servizi a pagamento.

LEGGI ANCHE:
Truffa Samsung Galaxy S9 Plus: no, non esiste la promozione Galaxy Christmas

Abbonamenti inconsapevoli? Colpa di questa truffa telefonica dall’estero

truffa telefonica

Il messaggio che sta circolando in rete è il seguente:

Stanno arrivando chiamate a raffica da +216 (Tunisia) +373 (Kosovo) +393 (Moldavia). Fanno solo uno squillo. Se rispondi o richiami, ti parte automaticamente un abbonamento da 7€ alla settimana a siti di giochi da cui è quasi impossibile disdirlo. Fa’ girare.

Se anche voi state ricevendo questo tipo di chiamate, vi tranquillizziamo subito, in quanto rispondere ad una telefonata non può portarvi ad avere nessun abbonamento. La situazione si ribalta, invece, se siete voi a richiamare tali numeri: in questo caso l’abbonamento può effettivamente essere attivato. Di conseguenza, se riceverete telefonate sospette, vi invitiamo comunque a non richiamare ed eventualmente bloccare la numerazione incriminata.

Anche perché questa tecnica di truffa, definita One Ring Scam, si basa proprio sulla curiosità umana, chiamando tantissimi numeri ma effettuando soltanto uno o due squilli. Facendo così, l’ignaro utente si troverà una chiamata persa e, ignorandone la provenienza, potrebbe richiamarlo per sapere di chi sia la chiamata persa. E trattandosi di numerazioni a pagamento, richiamarle significherebbe pagare un sovrapprezzo per la telefonata, se non addirittura sottoscrivere un abbonamento per errore, appunto.

Nel caso in cui foste già caduti vittima di questo tranello, non preoccupatevi. Vi basterà chiamare il centro assistenza del vostro operatore, spiegare la situazione per ricevere assistenza ed un rimborso dei costi sostenuti per errore. Nel caso, valutate anche un blocco dei servizi a pagamento con sovrapprezzo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.