truffa postepay

Truffa Postepay: la ricarica fedeltà da 250€ nasconde un tentativo di phishing

Si torna a parlare di phishing, uno dei problemi più dannosi e fastidiosi quando si naviga online, e questa volta si tratta di una truffa Postepay che ha colpito gli utenti della piattaforma di Poste Italiane. Sono numerose le testimonianze di persone che hanno ricevuto la mail incriminata, in cui si viene informati di aver vinto una (inesistente) ricarica di fedeltà di ben 250€.

LEGGI ANCHE:
Truffa WhatsApp: nuove regole sui backup favoriscono i tentativi di phishing

Truffa Postepay: non esiste nessuna ricarica di fedeltà

truffa postepay ricarica fedeltà

Il primo indizio, piuttosto palese, è rappresentato dal mittente della mail in questione, tale Marlene Riveros con indirizzo marleneriveros2@hotmail.it. Se già questo non bastasse a farvi sospettare del messaggio, e conseguentemente cancellarlo dalla vostra casella di posta, il “simpatico” Marlene chiede agli utenti di inviare i propri documenti in modo da accertarne l’identità.

Ovviamente si tratta di un caso piuttosto evidente di phishing, ovvero una truffa con l’obiettivo di ottenere dati sensibili degli utenti da poter riutilizzare a proprio favore. Come specificato in più di un’occasione dalla stessa azienda, Poste Italiane non chiede mai dati del genere via mail, come password, documenti, credenziali, dati della carta o simili. Pertanto, se anche voi aveste ricevuto questa mail, cestinatela subito e, come questa, tutte le passate e future mail di questo tipo. E più in generale diffidate SEMPRE da queste pseudo-vincite di denaro su internet.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
Moto E7 Power ed E7i Power sono i nuovi entry-level con super batteria