InternetNews

Bing e Yahoo accusati di razzismo ed antisemitismo

Ci troviamo in un periodo in cui si cerca di ripulire il web da contenuti che propagandino l’intolleranza e non solo e, in questa direzione si stanno muovendo la maggior parte delle piattaforme influenti, come Instagram. Non si può dire lo stesso però per Bing e Yahoo che, propongono, all’interno della ricerca testuale e nelle immagini.

Bing e Yahoo sotto accusa per razzismo ed antisemitismo

bing razzismo antisemitismo yahoo

Incredibile quanto rilevato da How to Geek, ma Bing – che coinvolge anche Yahoo – suggerisce contenuti offensivi all’interno del feed di ricerca. Stando al report, infatti, il motore di ricerca non pone alcun freno a termini inerenti all’odio razziale, antisemita ed altro ancora.

bing razzismo antisemitismo yahoo 2

Lasciano sconcertati i suggerimenti apparsi su Bing all’interno della ricerca per immagini. La parola “ebreo” viene accostata ai termini “sporco” e “cattivo”. Inoltre, disattivando la ricerca sicura, i suggerimenti diventano ancora più aspri e, ricercando frasi come “le persone di colore sono…”, i risultati sono tutt’altro che lusinghieri. La lista potrebbe essere lunghissima, con riferimenti a minorenni, omosessuali e via dicendo.

bing razzismo antisemitismo yahoo 1

Questi suggerimenti, coinvolgono di riflesso anche Yahoo che pare dia la priorità a questo tipo di argomenti nella community Yahoo Answer. La faccenda richiama – neanche troppo velatamente – quanto accaduto a Google nel 2016 che, la parola “olocausto” rimandava come primo suggerimento ad un sito sul suprematismo bianco. Dopo quella defiance Big G ha aggiornato e rafforzato la politica sui contenuti inappropriati. Così, sulla falsariga di Google, si spera che Bing riesca a risolvere questo tipo di problema dal momento che, ormai, il web è la fonte principale d’informazione (o disinformazione) di ogni individuo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.