AppFacebookInternetNewsSmartphoneSocial NetworkTech

Facebook vuole ricompensare chi segnala l’abuso dei dati personali

facebook logo

Che il colosso social abbia intenzione di intensificare le misure di sicurezza in merito alla tutela della privacy degli utenti, è ormai chiaro. Si tratta di un provvedimento necessario dopo il caso di Cambridge Analytica e sembra che Facebook sia determinata a fare sul serio. A riprova di ciò arriva un annuncio molto particolare, che farà felici gli utilizzatori della piattaforma.

Facebook lancia il programma Data Abuse Bounty

facebook

Tramite il blog ufficiale, Facebook ha annunciato la nascita del Data Abuse Bounty Program. Si tratta di un programma che premia gli utenti che segnalano l’uso improprio dei dati da parte degli sviluppatori di app. Ovviamente bisognerà portare delle prove a supporto della propria accusa ma il gioco vale decisamente la candela. Infatti sono previste delle ricompense da 500 dollari fino ad un massimo di… 40 mila dollari!

Ti potrebbe interessare:

Come sapere se Cambridge Analytica ha i tuoi dati Facebook

Nonostante esistano già delle iniziative simili – lanciate sia da Facebook e da Google – riguardanti la segnalazione di bug, questa è la prima volta in assoluto che si verifica un’evenienza di questo tipo. Come sottolineato in apertura, il gigante social è davvero intenzionato a fare sul serio, coinvolgendo gli stessi utenti nella protezione dagli abusi dei dati personali. Una volta inviata una segnalazione, un apposito team controllerà le prove e verificherà la questione. In base alla gravità del danno si potrà poi procedere con la chiusura dell’app incriminata oppure con un’azione legale.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.