Android-P-camera-background

Android P: stop all’uso della fotocamera da parte delle app in background

Gli sviluppatori di Google stanno lavorando per migliorare la privacy su Android P. Il sistema operativo sarà pronto tra diverse settimane, ma stanno già spuntando diverse indiscrezioni. La novità di oggi riguarda lo stop ad un uso improprio del comparto multimediale. Come emerge da alcuni dettagli riscontrabili nel codice sorgente, sembra infatti che il sistema operativo non permetterà più alle app in background di avere accesso alla fotocamera.

Android P aumenta la privacy, a partire dalla fotocamera

android p cameraGià dai tempi di Android 6 Marshmallow la fotocamera era disponibile in maniera preferenziale per le app in primo piano, limitando così eventuali accessi non evidenti per l’utente. Android P vuole alzare il livello dei controlli per impedire ad applicazioni malevole di riprendere i dintorni mentre lo schermo è spento.

Google Play è migliorato molto dal punto di vista della sicurezza e, con un po’ di attenzione, è quasi impossibile imbattersi in app malevole. Nonostante ciò, il rischio di installare un malware c’è, soprattutto attraverso dagli apk scaricati in rete. Questi malware, o perlomeno quelli che usano impropriamente la fotocamera dei telefoni, diventeranno inoffensivi.

Per neutralizzarli, il sistema operativo riconoscerà se l’app che tenta di accedere alla fotocamera è in un stand-by o meno. Eventuali richieste successive saranno respinte, a meno che l’applicazione non risulti attiva. Sorge però il dubbio che anche alcune applicazioni legittime abbiano problemi: ci riferiamo ad esempio ad applicazioni per la sorveglianza domestica.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
Moto E7 Power ed E7i Power sono i nuovi entry-level con super batteria