Come vi avevamo già segnalato in precedenzaTIM si sta adoperando per tornare alla tanto agognata fatturazione mensile. Non è da molto che i vari operatori telefonici (e non) hanno abbracciato la fatturazione a 28 giorni. Tuttavia, sono bastati pochi mesi per suscitare le ire dell’utenza e dell’AGCOM. Ma se pensate che il ritorno a quella mensile sarà tutto rose e fiori, probabilmente vi sbagliate di grosso.

TIM: ritorno alla fatturazione mensile da aprile 2018

tim fatturazione mensile rincari

Secondo quanto riportato da MondoMobileWeb, infatti, il ritorno alla fatturazione mensile da parte di TIM sarà accompagnato anche da rincari delle offerte. A partire dall’1 aprile 2018 l’operatore dovrebbe ripristinare la cadenza mensile anziché ogni 28 giorni.

Potrebbe interessarti:
AGCOM vuole la libertà di scelta del modem in nome nella Net Neutrality

Purtroppo, però, ciò implicherà un aumento dell’8.6% delle varie offerte. Così facendo, anche se le bollette da pagare saranno 12 l’anno anziché 13, gli introiti per TIM rimarranno invariati. Un’amara novità, quindi, per tutti i clienti del principale operatore italiano, i quali dagli inizi di aprile si vedranno sì diminuire le mensilità ma al contempo aumentare i canoni mensili.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.