Samsung Galaxy S8: il costo di produzione è superiore a quello di S7

samsung galaxy s8

A quanto pare l’aumento dei prezzi del nuovo flagship della casa Coreana, il Samsung Galaxy S8, sono giustificati da un costo maggiore di produzione.

Samsung Galaxy S8: il costo di produzione è superiore a quello di S7!

L’anno scorso il Samsung Galaxy S7 costava circa 265 euro, esclusi ovviamente i costi legati al marketing ed alle spedizioni nei vari paesi, oltre che alle tasse di esportazione.

samsung galaxy s8

Quest’anno il nuovo modello costa ben 307,50 euro, quasi 45 in più rispetto allo scorso anno!

Clicca
  • Display Super AMOLED da 5.8 pollici di diagonale con risoluzione Quad HD+ 2960 x 1440 pixel, 529 ppi, tecnologia Dual Edge e Force Touch;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 835Exynos 8895 (Quad 2,3 GHz + Quad 1,7 GHz);
  • GPU Qualcomm Adreno 540 / ARM Mali-G71;
  • 4 GB di RAM LPDDR4X dual channel;
  • 64 di memoria interna UFS 2.1 espandibile tramite microSD fino a 256 GB;
  • fotocamera posteriore da 12 mega-pixel con apertura f/1.7, dimensioni di 1/2.3″, pixel da 1.4 µm, autofocus Dual Pixel, OIS, video 4K, slow-motion 1000 FPS e flash LED;
  • fotocamera anteriore da 8 mega-pixel con apertura f/1.7, HDR, soft flash, ed OIS;
  • lettore d’impronte digitali posteriore, cardiofrequenzimetroscanner dell’iride;
  • certificazione IP68;
  • supporto 4G LTE;
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, NFC, USB Type-C, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo, ingresso mini-jack da 3,5 mm;
  • batteria da 3000 mAh con ricarica rapida e wireless;
  • dimensioni 148.9 x 68.1 x 8 mm per 173 grammi;
  • sistema operativo Android 7.0 Nougat con interfaccia Samsung Experience 8.1, Samsung Pay, Knox, DeX e Bixby.

L’aumento dei costi è imputabile alle componentistiche hardware, allo schermo ed alla ricerca e sviluppo (13 miliardi di dollari di investimenti), specialmente quella legata ai nuovi sensori di sblocco.samsung galaxy s8

A ciò dobbiamo poi aggiungere i costi legati al marketing ed alla pubblicità, oltre che quelli, come citato sopra, legati alle tasse di importazione in altri paesi.

Da notare anche che ogni rivenditore si tiene una percentuale sull’unità venduta, perciò Samsung non guadagna l’intera somma a singolo pezzo.

Sicuramente l’azienda percepisce un buon margine di guadagno, circa 415 dollari ad unità, ma dobbiamo considerare anche gli investimenti che Samsung ha fatto per far risollevare la propria immagine dopo i fattacci avvenuti con Note 7.

 


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.