Pokémon Go si aggiorna alla versione 0.33.0 su Android e 1.3.0 su iOS

pokemon go sneaker

Dopo la decisione di eliminare dagli account tutti i pokemon leggendari, quest’oggi Niantic ha rilasciato un nuovo aggiornamento per l’applicazione tanto amata da adulti e bambini, Pokémon Go.

Nello specifico, l’upgrade riguarda sia la versione Android, che passa dalla 0.31.0 alla 0.33.0, che quella iOS che passa dalla 1.1.1 alla 1.3.0.

Pokémon Go modalità landscape

Nello specifico, il nuovo aggiornamento di Pokémon Go porta le seguenti novità:

  • Aggiunta una finestra di dialogo per ricordare agli allenatori di non giocare mentre si guida o viaggia al di sopra di certe velocità;
  • gli allenatori dovranno specificare di non essere i guidatori per poter proseguire con il gioco;
  • risolto un bug che impediva di premiare l’allenatore con il numero appropriato di punti esperienza dopo aver effettuato i lanci di Pokéball “Buono”, “Ottimo” ed “Eccellente”;
  • gli allenatori potranno cambiare nickname una e una sola volta;
  • risolti i problemi con la modalità di risparmio batteria su iOS, la funzionalità è stata reintrodotta;
  • altri fix.

Attualmente sappiamo che gli sviluppatori, per alcune problematiche ancora non molto chiare, hanno deciso di eliminare il sistema delle orme (necessarie per capire quanto lontani si trovassero i vari mostriciattoli) presenti sotto ai vari Pokémon incontrati.

Aprendo l’apposito menu si può però notare come dietro ogni Pokémon ci sia il segno dell’erba.

Non sembrerebbe esserci un sostanziale cambiamento a tal proposito. Infatti, seppur presente, l’erba non segnerebbe la distanza dei vari animaletti, ma parrebbe essere più una sorta di sfondo.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , ilnostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista diPlay EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.