canon fantasmi 2

Appassionati di fantasmi? Canon vi spiega come fotografarli

Halloween si avvicina e ovviamente non possiamo esimerci da atmosfere tenebrose e idee fantasmagoriche. E proprio gli appassionati di storie ed immagini di fantasmi, potrebbero trovare molto utili i consigli di Canon per fotografare gli ectoplasmi con i suoi prodotti, creando effetti molto realistici.

Canon: ecco i consigli per ottenere una fotografia di fantasmi del fotografo Schuy e del Professor French

Chi se non un esperto del mondo Canon come il fotografo Eberhard Schuy, Ambassador del brand e del Professore di psicologia e credenze paranormali alla Goldsmiths University di Londra Chris French potevano indicarci come poter catturare il soprannaturale nei propri scatti fotografici? Ecco quattro semplici suggerimenti.

1 – Oggetti levitanti

canon fotografia fotocamera fantasmi

Schuy spiega come viene realizzata la foto che vedete sopra che ritrae una sedia levitante: l’immagine è composta da due esposizioni, con la sedia in equilibrio su un treppiede e l’altra senza, in modo da poter ritoccare facilmente lo scatto nascondendo tutto ciò che non doveva apparire nell’immagine. E per far ottenere un effetto simile senza essere troppo professionali, semplicemente bisogna utilizzare una lenza da pesca quanto più sottile possibile ed un oggetto da appendere. Oppure, posizionando una bottiglia sospesa nel vuoto ed un bicchiere mezzo pieno o una penna che fluttua su una pagina già scritta.

2 – Figure spettrali

canon fotografia fotocamera fantasmi 2

Se gli oggetti dovessero sembrarvi troppo basilari, Canon vi consiglia anche di scattare fotografie di figure spettrali, cioè figure che non dovrebbero essere nello scatto ottenuto e qui interviene il Professor French, dicendo che non c’è nulla di inquietanti in queste foto, perché spesso e volentieri erano usati per usi fraudolenti. Per ottenere uno scatto simile a quello di sopra, Schuy ci consiglia di utilizzare un soggetto, un pannello di vetro non più grande di una cartolina ed una torcia. Tenendo il pannello ruotato a 45° direttamente davanti all’obiettivo della fotocamera. Poi, posizionare il soggetto accanto alla fotocamera nella direzione dell’inclinazione del vetro e per ottenere un effetto più spettrale, far illuminare il volto del soggetto, in modo da ottenere una scena più suggestiva.

3 – Fotografia del fantasma sulle scale – Canon

canon fotografia fantasmi 3

Se vi affascinano invece le foto con fantasmi in posti come le scale, magari di un vecchio palazzo, come nella foto di Sir Robert Peel, Schuy e Canon ci suggeriscono di utilizzare un soggetto con abiti di colori tenui, possibilmente bianchi, una scala ed una torcia. Durante l’orario di crepuscolo, selezionare dalla fotocamera l’apertura massima possibile (un valore di circa f/8 o superiore). Poi, bisogna disattivare l’impostazione ISO automatica e selezionare il valore più basso di quest’ultimo, circa tra i 100 e 200. Il tempo di esposizione ottenuto dev’essere di almeno 6-7 secondi. Il soggetto dovrà poi scendere le scale e fermarsi in un punto prestabilito per circa 5 secondi, continuando poi a camminare rapidamente fino ad uscire dall’inquadratura. Il risultato dovrebbe essere una figura trasparente che scende le scale, proprio come un fantasma.

4 – Spiriti volteggianti

canon fantasmi 4

Infine, per ottenere degli inquietantissimi spiriti volteggianti, il fotografo Ambassador di Canon adotta un approccio molto astratto, spiegando che ha utilizzato un telo bianco fatto cadere dalla cima di una rampa di scale, facendolo planare lentamente aprendolo mentre lo si lasciava cadere. Utilizzando poi un treppiede, ha potuto sfruttare tempi di esposizione più lunghi, al fine di creare una forma misteriosa senza sfocare tutta la fotografia. Per chi volesse provarci, consiglia di avere a disposizione un volontario, una scala ed un telo bianco molto leggero. Posizionare poi la fotocamera sul treppiede o comunque una superficie stabile rivolgendola poi verso le scale. Chiedere al volontario di restare fermo alla cima della rampa di scale e far cadere il telo. La fotografia va poi scattata settando un tempo di esposizione tra 1/4 e 1/2 secondo, creando così un’immagine eterea.

Quanto all’attrezzatura da utilizzare, Canon consiglia i modelli di fotocamera EOS 250D e EOS 850D, rivolti a tutte le utenze di fotografi.


📱Segui GizBlog su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.

Altre news
Alcuni smartphone Motorola avranno una modalità desktop stile Samsung DeX