twitch coronavirus

Il Coronavirus si combatte anche su Twitch, grazie agli streamer italiani

In un momento di quarantena come quello che stiamo vivendo, vien da sé che il fenomeno dello streaming stia aumentando vertiginosamente. Questo a beneficio di tutti coloro che cercano nell’intrattenimento uno dei propri passatempi. Specialmente live, come dimostrano i numeri importanti che Twitch sta maturando in queste settimane, per la gioia dei vari streamers e dell’impennata nel counter degli spettatori abituali. Fortunatamente alcuni content creators hanno prontamente deciso di cogliere quest’onda e canalizzarla verso qualcosa di molto benefico. È successo prima con la staffetta avvenuta fra il trio Homyatol, Paolo Cannone e Pow3r, per finire (ad oggi) con l’ultima iniziativa da parte di Dario Moccia.

Si moltiplicano su Twitch le raccolte fondi per combattere il Coronavirus

Il tema del Coronavirus è molto sentito in tutta l’Italia, in particolar modo al Nord, dove si sono tristemente registrati i numeri più alti in quanto a contagi e decessi. Per questo, fra i principali canali Twitch qualcuno ha scelto di abbracciare la causa, improvvisando delle raccolte fondi sull’esempio di Fedez. Il noto rapper meneghino, in sinergia con l’amata Chiara Ferragni, è riuscito nell’impresa di raccogliere oltre 3 milioni di euro. Una somma che ha contribuito alla creazione di una struttura ad hoc per la gestione del Coronavirus, con l’obiettivo di allentare la stretta che i nostri reparti ospedalieri stanno subendo.

Nella live di Homyatol si sono susseguiti numerosi aiuti da parte di molti colleghi, come Simone Panetti, Luis Sal, i fratelli Merrino, Sdrumox, Ivan GriecoZano. Nel momento del bisogno, anche canali dai temi solitamente sopra le righe hanno dato prova di come il web non sia meramente il luogo di un intrattenimento spesso bistrattato dai cosiddetti benpensanti.

Ieri è successa una cosa.

In 24 ore io e un gruppo di amici siamo riusciti a racimolare 28.000 euro di donazioni su…

Pubblicato da Dario Moccia – Pagina Pubblica su Domenica 5 aprile 2020

Polemiche a parte, ciò che realmente conta in questa vicenda sono gli sforzi portati avanti per fare gioco di squadra, in un momento storico così delicato. Lo dimostra la live di 24 ore del buon Dario Moccia, grazie alla quale tantissimi utenti da tutta Italia hanno donato per aiutare le province più colpite. Senza dimenticarsi dell’aiuto morale che tutti questi creators stanno apportando con il proprio lavoro, nella speranza che un sorriso e una risata ci trasportino altrove con la mente.


📱Segui GizBlog su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.
Altre news
Google Chrome 84 si aggiorna: blocco alle notifiche aggressive