recensione earfun free

Recensione EarFun Free cuffie TWS: valgono la pena?

Ebbene sì, anche oggi torniamo a parlare di cuffie true wireless. E lo facciamo con le EarFun Free, l’ennesimo modello lanciato in crowdfunding su Indiegogo. Qua hanno riscosso un discreto successo, raccogliendo più di 5000 sostenitori. Ora sono liberamente acquistabili su Amazon, dove ci sono già numerosissime proposte per tutti i gusti. Riusciranno queste a distinguersi dalla massa o finiranno per cadere nel calderone della mediocrità?

recensione earfun free

Recensione EarFun Free

Design e qualità costruttiva

La proposta estetica di queste EarFun Free non si discosta particolarmente dal form factor canonico a cui ci ha abituato la categoria true wireless. Le cuffie arrivano dentro ad un case di ricarica di forma “capsuloide” di dimensioni leggermente sopra la media e che pesa circa 60 g, all’interno del quale sono raccolte da un saldo attacco magnetico. Anche l’apertura dello stesso caso è magnetico, garantendo una certa sicurezza nel trasportarle.

Un piccolo ma significativo dettaglio è la facilità di estrazione, grazie al solco presente fra le due cuffie. Non è difficile trovare cuffie TWS non propriamente facili da togliere dalla dock. Al contempo, la plastica utilizzata per le cuffie è un po’ scivolosa, pertanto c’è da fare attenzione quando ci si trova in giro.

recensione earfun free

Una volta estratte ed indossate, le cuffie offrono una buona vestibilità, grazie alla forma che si adatta al padiglione auricolare. All’interno della confezione, poi, ci sono 2 paia di gommini sostitutivi. Inoltre, le EarFun Free offrono una certificazione IPX7, mantenendole al sicuro da sudore e schizzi d’acqua.

Connettività e controlli

Come tutte le cuffie di nuova generazione, anche le EarFun Free offrono una connettività di tipo Bluetooth 5.0. Ciò significa che connetterle ad un dispositivo mobile non offrirà nessun lag, soprattutto durante la riproduzione video, oltre ad avere un range di copertura piuttosto esteso. Basta estrarle per farle connettere automaticamente e rapidamente all’ultimo dispositivo abbinato.

recensione earfun free

Sfortunatamente la stessa bontà non la ritroviamo nel comparto telefonico, dato che la cattura audio dei microfoni restituisce un risultato quasi insufficiente. Le EarFun Free hanno i comandi fisici anziché touch, con tutti i pro e contro del case. Una soluzione che personalmente non gradisco granché, dato che risulta un po’ fastidioso applicare pressione nell’orecchio. Anche perché i tasti delle cuffie sono un po’ duretti.

Detto questo, con un click della cuffia sinistra si mette Play/Pausa, mentre con un doppio/triplo click si passa alla canzone successiva/precedente. Con un click su quella destra si mette in Play/Pausa, mentre con un doppio click si attiva l’assistente vocale. Niente controllo del volume, quindi. Inoltre, si può rispondere e terminare le chiamate, ma non rifiutarle. Si può utilizzare una sola cuffia nel caso, ma soltanto con la destra, rinunciando così ai vari comandi gestiti dalla sinistra.

recensione earfun free

Qualità audio

All’interno delle EarFun Free ci sono due driver al grafene da 6 mm. che producono una buona qualità audio. Per carità, nulla che non abbia già sentito con altre cuffie true wireless, ma che comunque mi hanno lasciato soddisfatto. A differenza di quanto spesso accade con questa tipologia di prodotti, l’azienda ha preferito optare per un’equalizzazione meno sbilanciata agli estremi. Ciò significa che bassi ed alti sono ben riprodotti, seppur senza eccellere, ma non a scapito del rimanente range. Anche le frequenze medie vengono valorizzate, con un output generale che si presenta abbastanza neutrale.

recensione earfun free

Autonomia e ricarica

Le cuffie hanno batterie da 50 mAh l’una, con le quali si ottiene una durata d’ascolto attorno alle 5 ore. Queste, unite alle 24 ore fornite dal case e dalla sua batteria da 500 mAh, danno un totale di quasi 30 ore prima di dover ricaricare il tutto. Ad indicare lo stato della carica residua sul case ci sono 4 LED di stato. Una volta necessario ci si potrà collegare alla porta USB Type-C, in grado di caricare dallo 0% al 100% in circa 2 ore. Bonus da non sottovalutare è l’integrazione della ricarica wireless, a patto di avere un pad apposito.

recensione earfun free

Conclusioni e prezzo

Le EarFun Free si presentano in maniera piuttosto anonima, dato che esteticamente somigliano alla maggior parte delle altre cuffie TWS. Inoltre, i controlli fisici sono piuttosto basici e continuo a preferire auricolari che danno la possibilità di controllare anche il volume. Al contempo, la qualità audio e il comparto autonomia si sono rivelati piuttosto buoni. Peccato che il prezzo non sia particolarmente competitivo, almeno ad oggi, dato che le si trovano su Amazon a circa 45/50€.

Ultimo aggiornamento il 13/11/2019 12:43

Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

Altre news
Samsung SAMOLED
Samsung: registrato il marchio SAMOLED per i display