News

iPhone diventa carta d’identità e passaporto, in Germania

apple ios 13 germania nfc

Nonostante molti utenti siano ancorati alle carte di credito fisiche e ai documenti cartacei, c’è un altro mondo nel quale tutto questo non esiste più. Siamo giunti ad un livello tecnologico tale, infatti, da non aver più bisogno di esibire intere risme di documenti, in qualsiasi ambito. Tra le tante attività che sono cambiate in questo decennio, trova sicuramente spazio il settore dei viaggi. Non solo perché oggi le prenotazioni sono molto più veloci e semplici da portare a termine, quanto più perché i documenti di viaggio spesso possono essere salvati tutti all’interno del nostro smartphone. Da qui nasce l’esigenza, in Germania, di rendere un dispositivo come l’iPhone un vero e proprio documento, sfruttando la tecnologia NFC dei dispositivi targati Apple.

Non serve più alcun documento cartaceo, tutto viene salvato su iPhone

apple ios 13 germania nfc

Tutti i dispositivi Apple, dotati dell’ultimo aggiornamento a iOS 13, sono abilitati a questo tipo di funzione. Da oggi, in Germania, è possibile sfruttare i documenti digitali sul proprio smartphone, grazie al modulo NFC che permette di leggerli in maniera semplice e veloce. Con l’aumento della sicurezza intorno a questi dispositivi, poi, una tale soluzione non fa altro che snellire il sistema e renderci meno schiavi del cartaceo.

Fino a questo momento la tecnologia NFC non era mai stata utilizzata al massimo del suo potenziale, permettendo semplicemente i pagamenti con Apple Pay e la sincronizzazione veloce con tutti gli altri dispositivi della casa californiana. Grazie ad una serie di altri servizi, implementati da poche settimane, è permesso registrare su iPhone la propria carta d’identità, il passaporto ed il permesso di soggiorno.

Arriverà anche in Italia?

apple ios 13 germania nfc

Questo sistema potrà essere utilizzato all’interno della Germania, pur rimanendo valido anche in aeroporto. Da qui nasce, però, un quesito. Tutti gli altri Stati si muoveranno in tal senso, oppure no? Non è ancora dato sapere come reagiranno gli altri governi europei, quindi nutriamo qualche speranza circa l’implementazione di tale servizio anche in Italia. Tim Cook sta stringendo accordi anche con altri Paesi, come Regno Unito e Giappone, dove questo tipo di discorso si è già concluso mesi fa, con buon esito.

La lettura e la scrittura dei tag NFC potranno avere inizio nel momento un cui iOS 13 sarà giunto sui dispositivi Apple in via stabile. Se ne riparlerà probabilmente in autunno, in corrispondenza con l’uscita dei nuovi iPhone.

Per il momento non abbiamo ulteriori informazioni in merito, quindi attendiamo nuove news in tal senso.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.