AndroidNewsSamsungSicurezzaSmartphone

Anche il lettore ID di Samsung Galaxy S10+ può essere ingannato

samsung galaxy s10

Una delle novità più di rilievo della nuova gamma Samsung Galaxy S10 è la tecnologia ad ultrasuoni per il lettore d’impronte nel display. A differenza di tutti gli altri smartphone, il cui sensore ha tecnologia ottica, ciò comporta una maggiore reattività, una precisione più accurata ed un reparto sicurezza più solido. Questo perché è un po’ come paragonare il riconoscimento facciale 2D con un sistema 3D come il Face ID di Apple o quanto visto su Huawei Mate 20 Pro e OPPO Find X. Tuttavia, ciò non significa che non possa essere bypassato, come mostrato da un utente su Reddit.

Un utente mostra come sia possibile bypassare il lettore ad ultrasuoni di Samsung Galaxy S10+

I attempted to fool the new Samsung Galaxy S10’s ultrasonic fingerprint scanner by using 3d printing. I succeeded. from r/galaxys10

Come detto poc’anzi, il lettore d’impronte di Samsung Galaxy S10 si affida ad un apposito sensore incaricato di acquisire una scansione 3D dell’impronta tramite onde ad ultrasuoni. Ogni volta che si poggia il polpastrello questo viene confrontato con la scansione registrata e, nel caso ci sia corrispondenza, avviene lo sblocco del dispositivo.

Ecco, quindi, che l’utente in questione ha ben pensato di realizzare un calco tramite stampante 3D della propria impronta digitale. Sono bastati due tentativi di stampa per ottenere un calco in grado di bypassare il sensore di un Samsung Galaxy S10+. Per quanto non sia certo un metodo alla portata di tutti, basta una stampante 3D ed un minimo di dimestichezza con l’argomento.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.