Netflix cresce ancora e non si preoccupa di Apple e Disney

netflix apple disney

Le cose non potrebbero andare meglio per le casse di Netflix, in procinto anche di acquistare il suo primo cinema. L’azienda ha da poco rilasciato i dettagli sui guadagni del Q1 2019, i quali indicano un aumento del +22.2% rispetto allo stesso periodo del 2018. I profitti ammontano a 5.4 miliardi di dollari, con un trend positivo che fa stare piuttosto tranquillo il colosso dello streaming. Anche in vista del debutto delle piattaforme rivali Apple TV+ e Disney+, di cui la società svedese non si preoccupa più di tanto.

Continuano a crescere gli incassi per Netflix, anche se Apple e Disney sono all’orizzonte

A detta della dirigenza di Netflix, infatti, sia Apple che Disney sono “due brand consumer di scala globale” e ciò non può che far bene al mercato. Una sana concorrenza è ciò che serve per tenere acceso il settore, sia per le aziende stesse che soprattutto per i content creators e noi consumatori.  Un approccio ottimistico, insomma, viste le seguenti dichiarazioni:

Non prevediamo che questi nuovi players influenzeranno materialmente la nostra crescita per via della massiccia transizione dall’intrattenimento lineare a quello on demand e per la diversa natura della nostra offerta di contenuti. Riteniamo che continueremo a crescere mentre investiamo di più nei contenuti e miglioriamo il nostro servizio e i consumatori continuano a migrare dalla visualizzazione lineare. Analogamente a come le reti via cavo statunitensi sono cresciute collettivamente negli anni ’80, mentre la visualizzazione si spostava dalle reti durante gli anni ’80 e ’90.

C’è curiosità, quindi, su come cambierà il mercato non appena le due rivali debutteranno ufficialmente nel settore. Per quanto riguarda l’Italia, l’arrivo di Apple TV+ è previsto per l’autunno 2019, mentre per Disney+ sarà necessario attendere la prima metà del 2020.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.