InternetNews

State tranquilli: Momo è “morta”, lo conferma il suo creatore

momo challenge

Quello della Momo Challenge sembrerebbe essere il classico fenomeno di internet in cui una creepypasta viene presa e spacciata per vero, for the lulz. Ma in questo caso qualcosa è andato oltre evidentemente, visto che dopo anni se n’è tornato a parlare. Ma se anche voi siete terrorizzati da quello sguardo, adesso potete stare sereni: Momo è morta. A darne notizia è lo stesso Keisuke Aiso, il creatore della scultura originaria.

Momo non esiste più: potete dormire sonni tranquilli

momo challenge

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, prima vi invito a leggere questo articolo. Il 43enne scultore nipponico è stato intervistato dal The Sun in merito ai presunti casi di aggressione online della succitata Momo Challenge. Ovviamente Keisuke non c’entra nulla con tutto ciò, dato che la sua creazione è stata sfruttata per spaventare i bambini su internet. Ma è innegabile che per lui ciò abbia rappresentato un piccolo fardello. Fatto sta che, come da lui confermato, Momo non c’è più.

La scultura non era stata creata per durare, visti i materiali organici utilizzati per assemblarla, fra cui oli naturali e gomma. “È marcita e l’abbiamo buttata via. I bambini possono star tranquilli che non esiste più e la maledizione se n’è andata.” La sua dipartita è avvenuta lo scorso ottobre e della scultura è rimasto soltanto un occhio, il quale sarà riciclato in una nuova produzione.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.