Dopo il caso mediatico di Pokémon GO, Niantic si appresta a lanciare un altro titolo che potrebbe suscitare non poco interesse. Stiamo parlando di Harry Potter: Wizards Unite e debutterà nel corso del 2019, per quanto non è stata ancoro specificato una data ufficiale. Nel frattempo TechCrunch ha avuto modo di visitare gli uffici di Niantic a San Francisco e provarlo in anteprima, dandoci un assaggio di come sarà il gioco definitivo.

Harry Potter Wizards Unite mostrato in anteprima: riuscirà la creazione di Niantic a fare meglio di Pokémon GO?

Così come Pokémon GO, il piano di business di Harry Potter: Wizards Unite sarà il medesimo di quasi tutti i giochi attuali, soprattutto mobile, ovvero un gioco gratuito con acquisti in-app. Ma cosa cambierà rispetto a Pokémon GO? Come testimoniato da TechCrunch, il giocatore potrà esplorare il mondo reale ma in una vesta a tema magico. Inizialmente ci verrà richiesto di scegliere fra le casate di Hogwarts, ovvero Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde, dopodiché se essere un Professore, un Magizoologo o un Auror. Tali scelte influenzeranno non solo l’aspetto del nostro personaggio ma anche l’albero delle abilità da imparare nel corso del livellamento, in puro stile GDR.

Esplorando la mappa potremo trovare non solo punti di rifornimento ma anche veri e propri dungeon, all’interno dei quali affrontare (anche in multiplayer) creature nemiche a suon di incantesimi e guadagnare oggetti e punti esperienza. Il combattimento ci vedrà manovrare una bacchetta virtuale, con la quale disegnare i glifi a schermo ed infliggere danno agli HP del nemico. Ci sarà un turno d’attacco ed uno di difesa, nel quale sfruttare il tempismo per subire meno danno possibile.

Ovviamente non mancheranno personaggi iconici della saga, come lo stesso Harry Potter o Hagrid: salvandoli avremo una ricompensa in termini di punti esperienza, così come collezionabili a tema. Ci sarà anche la possibilità di liberare gli animali fantastici intrappolati per la mappa. Questa tipologia di eventi sarà contrassegnata da un grado di pericolo: più sarà alto, più sarà facile allarmare babbani nelle vicinanze. Inoltre, sempre sparsi per la mappa troveremo ingredienti vari per comporre pozioni. La realtà aumentata ci sarà (seppur opzionale) e ci permetterà di vedere il campo di battaglia a 360°.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.