Google: nuova multa dall’Unione Europea, nel mirino la piattaforma AdSense

google

A distanza di un cospicuo numero di mesi dall’ultima multa, arriva l’ennesima – la terza, per la precisione – stangata da parte dell’Antitrust europeo per il colosso di Mountain View, da ben 1.49 miliardi di euro. E le conseguenze di fanno sentire, con Google che comincia a muovere i primi passi per venire in contro alle richieste dell’Unione Europea.

Google multata per la terza volta dall’UE per abuso di posizione dominante

android q

Secondo l’Antutrust della Vestager, Google avrebbe abusato della sua posizione dominante sul mercato, imponendo alcune clausole restrittive per la piattaforma AdSense, le quali impediscono ai partner del servizio di accettare pubblicità dai motori competitor di Mountain View. Con questa nuova sanzione, il totale della batosta dell’UE è ormai a quota 8.2 miliardi di euro.

Nel corso di un decennio, Google ha impedito alle altre aziende di competere e – di conseguenza – di innovare, secondo la commissione. Tramite AdSense, i siti web di terze parti che sfruttano una funzione di ricerca integrata presentano degli annunci pubblicitari contestuali; secondo la commissione dell’Unione Europea, il gigante tecnologico USA ha imposto delle clausole di fornitura esclusiva, in contemporanea impedendo ai rivali di inserire pubblicità contestuale nei siti più importanti.

Un portavoce dell’azienda ha già confermato che Google è intenzionata ad introdurre una serie di cambiamenti per “rispondere alle preoccupazioni della commissione”, i quali verranno aggiunti nel corso dei prossimi mesi.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.