HackingNewsTech

Rischio phishing bancario: la Polizia Postale segnala un aumento delle frodi informatiche

La Polizia Postale ha pubblicato un breve comunicato per invitare gli utenti ad agire con la massima cautela per il rischio di phishing bancario. Di seguito trovate tutti i dettagli, insieme a dei validi consigli per non restare vittima dei malintenzionati.

La Polizia Postale lancia l’allarme per il rischio phishing bancario ed invita alla cautela

phishing

Grazie all’attività di monitoraggio della rete da parte della Polizia Postale si è rilevato un fortissimo aumento dell’attività di phishing bancario, ai danni di noti istituti. Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale, i conti correnti degli utenti sarebbero a rischio e si invita alla massima cautela, sia durante la navigazione web che nel controllo delle proprie e-mail.

Spesso i truffatori informatici utilizzano proprio quest’ultime per dirottare gli ignari utenti verso pagine web fasulle, ma che all’apparenza ricordano quelle della banca (o di qualsivoglia ente). Dopodiché vi verrà chiesto di inserire i vostri dati – nome utente, password, codice cliente e quant’altro – ed il gioco è fatto (con conseguenze nefaste per i malcapitati).

Per proteggersi dal phishing bancario (e non solo) occorre prestare sempre la massima attenzione nella lettura dei messaggi e nell’esame di una pagina web a cui siete stati reindirizzati. Non inserite mai le vostre credenziali, contattate sempre l’istituto bancario interessato tramite l’area riservata dedicata ai clienti o il call center ed effettuate una scansione approfondita dei vostri dispositivi con un antivirus aggiornato. Poche e semplici regole ma fondamentali per non cadere nella trappola!


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.