Facebook starebbe pensando di aprire una filiale in Cina

facebook snooze

Uno dei principali limiti alla diffusione capillare dei principali aziende hi-tech statunitensi ed europee è rappresentato dalla Cina e dalla censura imposta dal governo, il quale impone il ban a svariati servizi “stranieri”. Ma in futuro le cose potrebbero cambiare per Facebook, la quale starebbe muovendo timidamente i primi passi verso l’apertura di una filiale nel Paese.

Facebook potrebbe approdare in Cina ma non come immaginate

facebook cina

Stando alle ultime indiscrezioni, sembra che la compagnia di Mark Zuckerberg potrebbe aprire una società controllata a Hangzhou, già sede del colosso informatico Alibaba. La filiale, chiamata Facebook Technology, dovrebbe nascere con un capitale sociale di 30 milioni di dollari ed occuparsi prevalentemente di sviluppo della network information technology, secondo i documenti ufficiali.

Inoltre pare che la sussidiaria svolgerà anche un ruolo di consulenza marketing e investimenti per le aziende locali. Nonostante non verranno introdotti servizi ad hoc per la Cina e il ban ancora in vigore, la mossa di Facebook rappresenta un primo tentativo di avere il via libera all’interno del Paese.

Nel frattempo vale la pena ricorda che il colosso social cinese non è di certo la prima azienda ad essere scesa a compromessi pur di entrare in Cina. basti pensare ad Apple, la quale ha rimosso le applicazioni di VPN dall’App Store per venire incontro alle restrizioni del governo.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.