NewsTech

Dall’America arriva la medicazione smart che funziona via Bluetooth

Le innovazioni in campo tecnologico imperversano e, uno dei settori a beneficiarne maggiormente è senz’altro quello medico. Grazie anche all’utilizzo di device, tramite Bluetooth, la Tufts University ha sviluppato una medicazione smart in grado di monitorare la ferita e fornire trattamenti farmacologici dedicati a seconda delle condizioni.

La medicazione smart aiuterà a monitorare in tempo reale alcuni tipi di ferite, grazie al modulo Bluetooth implementato

medicazione smart bluetooth

Grazie ad i moduli implementati all’interno, la medicazione smart sarà quindi in grado di comunicare con lo smartphone – via Bluetooth – per aggiornare lo stato di salute. L’idea alla base del progetto, sarebbe stata quella di monitorare ferite con tempi anomali di guarigione. Con l’aumentare dei casi di diabete e obesità, si è infatti registrato un aumento di ferite causa di amputazioni. Utilizzando la medicazione – tramite la tecnologia bioelettrica – si potrebbero, secondo il team universitario, evitare queste situazioni.

LEGGI ANCHE: 

L’imbalsamatore digitale: il lavoro di un futuro non troppo lontano!

La fasciatura utilizza una serie di sensori per rilevare la guarigione delle ferite ed un microprocessore per leggere i dati acquisiti. In secondo luogo vi è la comunicazione via Bluetooth con un device e da lì si deciderà se è appropriato o meno il rilascio di farmaci. Tra i dati ottenuti ci sono: la quantità di ossigeno, il livello del pH, temperatura ed infiammazioni. Nonostante la benda smart sia in fase prototipale, secondo il team potrebbe avere un ampio utilizzo qualora dovesse essere venduta. Le applicazioni potrebbero essere molteplici: piaghe, ferite chirurgiche ed ustioni.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.