Recensione Rapoo V700S: tastiera da gaming “multicolore”!

Rapoo V700S

Nella recensione di oggi andremo ad analizzare una nuova tastiera da gaming meccanica prodotta dal brand asiatico Rapoo, più precisamente parliamo della Rapoo V700S. I suoi punti di forza sono sicuramente gli switch Cherry MX Red e dei LED RGB che la rendono molto vivace.

Andiamo quindi a scoprire insieme come si sarà comportata questa tastiera durante i nostri test!

Recensione Rapoo V700S

Rapoo V700S

Unboxing

La confezione di vendita ancora non è quella definitiva, in quanto il nostro è un sample dedicato ai media. Tuttavia, al momento è presente la seguente dotazione:

  • Rapoo V700S
  • manuale delle istruzioni.

Rapoo V700S

Costruzione e design

Dal momento che parliamo di una tastiera da gaming, l’azienda ha voluto dare un po’ di vivacità al prodotto attraverso dei LED RGB che, a seconda della modalità impostata, si illuminano in maniera differente. Il colpo d’occhio, dunque, è sicuramente garantito.

Per il resto il design risulta essere comunque piacevole, ma abbastanza semplice. Infatti, non abbiamo delle forme aggressive e fantasiose come abbiamo avuto modo di vedere sulla Rapoo VPRO V800.

La costruzione è abbastanza solida e robusta, con una scocca in plastica rigida che conferisce al prodotto una buona stabilità e resistenza agli urti. Questo buon assemblaggio dei componenti garantisce l’assenza di flessioni o scricchiolii generali.

La tastiera dispone di 108 tasti inseriti in un corpo di medie dimensioni, più precisamente 43.3 x 13.5 x 3.77 centimetri per un peso complessivo di 920 grammi. Sono assenti i poggiapolsi, ma troviamo due piedini che possono essere rialzati per facilitare la scrittura e portare la tastiera ad un’altezza massima di 5 centimetri.

Infine, troviamo il cavo USB lungo circa 2 metri che, però, non è rivestito in tessuto.

Tasti e qualità hardware

Questa Rapoo V700S è dotata di 108 tasti di cui 104 completamente programmabili. La qualità dei materiali è piuttosto buona, la corsa fluida e la risposta rapida, infatti sarà necessaria una pressione di appena 45 grammi. Questo è merito degli switch meccanici che sono stati utilizzati, più precisamente dei Cherry MX Red.

Durante l’utilizzo quotidiano e nel gaming non ho riscontrato grandi problemi nella pressione e nei tempi di risposta, tuttavia, se utilizzata per la scrittura avremo bisogno di tempo per abituarci al layout americano. Senza contare il fatto che spesso, se si digita molto velocemente, capita di premere due tasti contemporaneamente, portandoci a rallentare la scrittura.

Ovviamente è solo questione di abitudine e, ovviamente, questa tastiera è pensata prevalentemente per il gaming e non per la produttività, però è sicuramente un aspetto che va analizzato.

Grande attenzione per i LED RGB che restituiscono un colpo d’occhio non indifferente e che presentano circa 12 personalizzazioni differenti che possono variare in base ai gusti, al tipo di gioco che stiamo utilizzando, al tipo di illuminazione della stanza e così via.

Software

Dopo qualche peripezia e svariate ricerche sul web sono riuscito a trovare i driver della Rapoo V700S con il relativo software per la gestione dell’illuminazione e delle macro.

Infatti, dal momento che non è ancora possibile trovarla su Amazon e che quindi non  è ancora commercializzata ufficialmente in Italia/Europa, sarà necessario andare sul sito cinese del brand ed effettuare il download del software direttamente da lì.

L’applicativo è in inglese (o cinese) e ci consente di memorizzare fino a 3 profili differenti, ognuno dei quali può essere personalizzato ad hoc con impostazioni differenti in base alle proprie esigenze.

Possiamo programmare tutti i tasti, tranne i 4 presenti in alto a destra, ovvero il tasto “VPRO” attraverso il quale gestire le varie modalità d’illuminazione, il tasto per mettere il muto al volume, il tasto per bloccare il tasto Windows ed infine il tasto Macro, attraverso il quale abilitare/disabilitare le funzionalità Macro.

Rapoo V700S

Memorizzare un comando attraverso il software è molto semplice e non richiederà più di 10 secondi. Oltre ad assegnare una combinazione di tasti è possibile associare un’azione in particolare (email, files, email, calcolatrice ecc…). Inoltre, sempre all’interno dell’interfaccia è possibile modificare il tipo di illuminazione della tastiera.

Conclusioni

In conclusione il prezzo della Rapoo V700S ancora non è stato rilasciato ufficialmente per l’Europa, ma su siti d’importazione come Aliexpress è possibile trovarla intorno ai 50/55 euro, mentre sul sito ufficiale cinese la troviamo a 199 yuan, ovvero circa 26 euro.

Ovviamente qui da noi ci aspettiamo un prezzo molto più simile al primo e qualora dovesse essere confermato possiamo parlare tranquillamente di un buonissimo prodotto, equilibrato e con delle funzionalità interessanti.

Mi hanno convinto molto le varie modalità di illuminazione dei LED RGB e la velocità di risposta dei tasti, seppur, come detto precedentemente, sarà necessario del tempo per abituarsi al layout della tastiera.