Sony Xperia XA2 Ultra

Recensione Sony Xperia XA2 Ultra: grande in tutto, anche nel prezzo!

In un settore in cui la maggior parte dei produttori inserisce un display da 6 pollici in un corpo snello e con linee morbide grazie al formato 18:9, Sony continua dritta per la sua strada e non abbandona il design che l’ha tanto caratterizzata in questi anni. Mi riferisco al nuovo Sony Xperia XA2 Ultra, il phablet della casa giapponese che sia fa notare soprattutto per le sue dimensioni generose e per l’assenza dei bordi laterali del display.

Sarà riuscito questo nuovo medio di gamma a sorprenderci? Scopriamolo insieme all’interno della nostra recensione!

Recensione Sony Xperia XA2 Ultra

Unboxing

La confezione di vendita è la solita in stile Sony, infatti, abbiamo una scatola in cartonato bianco che include la seguente dotazione:

  • Sony Xperia XA2 Ultra;
  • alimentatore da parete con uscita 5V = 0.85 A;
  • cavo USB – USB Type-C per il trasferimento dati;
  • manuale delle istruzioni.

Costruzione e design

Per quanto riguarda le forme non troviamo nulla di nuovo: linee squadrate e ampi bordi superiori ed inferiori. Quello che cambia è il sensore d’impronte digitali che passa dal frame laterale alla back cover ed anche i bordi laterali del display che sono praticamente inesistenti. Possiamo dire che somiglia ad un grande nubia Z11!

Sony Xperia XA2 Ultra

Questo Sony Xperia XA2 Ultra è molto grande, pesante e difficile (ma non impossibile) da utilizzare con una mano. Le dimensioni, infatti, sono di 163 x 80 x 9.5 millimetri per un peso di 221 grammi. Vien da sé quindi che la maneggevolezza sia compromessa, tuttavia, l’azienda ha saggiamente deciso di inserire la modalità ad una mano che ci verrà in aiuto moltissime volte.

Sony Xperia XA2 Ultra

La costruzione comunque è molto solida ed i materiali restituiscono una buona sensazione al tatto, seppur posteriormente abbiamo una scocca solamente in plastica. Il frame perimetrale è in alluminio e frontalmente abbiamo un vetro Corning Gorilla Glass 4 che è in grado di proteggere il display da graffi.

Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume, il tasto power ed il tasto Shutter, mentre dalla parte opposta abbiamo lo slot dual SIM + micro SD. Superiormente è possibile scorgere il microfono principale, lo speaker di sistema e l’ingresso USB Type-C, a differenza del profilo superiore che ospita l’ingresso jack 3.5 mm ed il microfono utile per la riduzione dei rumori ambientali.

Frontalmente abbiamo una doppia fotocamera (un sensore grandangolare ed uno standard), il flash LED, la capsula auricolare ed infine, il sensore di luminosità e prossimità.

Sulla back cover trovano spazio la fotocamera posteriore affiancata dal singolo flash LED e dal sensore d’impronte digitali.

Per quanto riguarda quest’ultimo, il lettore non è una scheggia, ma è preciso. Dai test effettuati possiamo affermare che 10 volte su 10 si sblocca con successo.

Display

Per quanto scomodo da utilizzare, questo smartphone ha un bellissimo display IPS da 6 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixels), densità di 367 PPI e protezione Corning Gorilla Glass 4.

Sony Xperia XA2 Ultra

Sono rimasto pienamente soddisfatto da questo pannello sia in termini di qualità che di colori. Gli angoli di visuale sono buoni così come è buona anche la luminosità minima e massima.

Questo potrebbe essere lo smartphone ideale per chi ama il gaming su smartphone oppure per chi utilizza moltissimo Netflix e YouTube su dispositivi mobili.

Hardware e performance

Sotto la scocca troviamo un chipset Qualcomm Snapdragon 630, il quale comprende un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.2 GHz, una GPU Adreno 508, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna (di cui 11 GB sono occupati dal software e dalle applicazioni pre-installate), espandibile tramite microSD fino a 256 GB.

Lo smartphone gira piuttosto bene e non abbiamo riscontrato problemi nell’utilizzo quotidiano. Inoltre, la velocità di apertura delle app è nella media rispetto ai suoi competitors.

Tutto sommato le performance di questo Sony Xperia XA2 Ultra sono buone, l’unica critica che possiamo fare è che ci saremo aspettati almeno 64 GB di memoria interna visto il prezzo al quale viene venduto lo smartphone.

La GPU si comporta bene e la riproduzione di giochi più pesanti come ad esempio Asphalt 8 avviene senza problemi e senza cali di frame. Posso aggiungere anche che è un vero piacere giocare con questo smartphone grazie all’ampio display.

Comparto fotografico

Posteriormente troviamo una fotocamera con sensore da 23 mega-pixel con apertura f/2.0, stabilizzazione digitale SteadyShot e singolo flash LED.

Sony Xperia XA2 Ultra

In condizioni di luminosità favorevole gli scatti sono più che soddisfacenti grazie ad una buona definizione e a dei buoni colori. A volte, dove ci sono forti fonti luminose, capita che queste siano sovraesposte e questo è possibile notarlo soprattutto negli scatti in notturna. Presente anche l’HDR che lavora bene anche nelle condizioni più difficili.

Di sera la qualità cala ed il rumore aumenta in caso di luminosità quasi assente. In scene parzialmente illuminate la fotocamera si comporta abbastanza bene nella maggior parte dei casi. Anche se spesso è possibile notare del lens flare.

Frontalmente troviamo una doppia fotocamera con sensori da 16 mega-pixel con stabilizzatore ottico integrato e 8 mega-pixel grandangolare da 120° ed il singolo flash LED.

Nonostante i 16 mega-pixel, il sensore principale non si comporta in maniera eccelsa, in quanto presenta sempre del leggero rumore digitale ed una sorta di “modalità bellezza” automatica troppo invasiva. In alcuni casi sembra render meglio il sensore grandangolare da 8 mega-pixel.

Comunque in condizioni di buona illuminazione ci siamo, ma con il calar del sole la situazione va peggiorando. Fortunatamente è presente un fortissimo flash LED frontale che potrebbe rendervi ciechi, ma che migliora di fatto il risultato finale.

I video possono essere registrati fino alla risoluzione massima di Full HD a 60 FPS e la qualità risulta essere buona e con una stabilizzazione digitale piuttosto efficiente. Anche frontalmente possiamo registrare in Full HD e possiamo sfruttare anche lo stabilizzatore ottico del sensore dal 16 mega-pixel.

 Audio

Un altro aspetto che mi ha convito di questo smartphone è sicuramente questo comparto, infatti, l’audio in uscita dallo speaker inferiore è potente e ben equilibrato. Inoltre, con un paio di buone cuffie potrete migliorar ulteriormente l’esperienza grazie ad un bilanciamento delle frequenze ancor migliore.

Nessun problema nemmeno con l’audio in uscita dalla capsula auricolare e con il microfono che ci consentono di conversare senza problemi con il nostro interlocutore.

Connettività

Il Sony Xperia XA2 Ultra supporta il dual SIM con supporto alla connettività LTE Cat.13. La ricezione è risultata essere piuttosto buona, ma non posso dire lo stesso con il Wi-Fi a/b/g/n Dual Band che in diverse occasioni mi è sembrato più debole rispetto ad altri medio di gamma.

Per il resto troviamo il Bluetooth 5.0, il GPS/A-GPS/GLONASS, la radio FM e l’NFC, con i quali non abbiamo riscontrato criticità.

Software

A bordo del dispositivo troviamo Android 8.0 Oreo con interfaccia personalizzata dal produttore e patch di sicurezza aggiornate al 1 gennaio 2018.

Questa UI la conosciamo ormai molto bene ed è caratterizzata da diverse personalizzazioni a partire dalla taratura dei colori del display, all’equalizzatore per poi finire alle personalizzazione grafiche come temi e sfondi.

Durante i vari test che ho svolto non ho mai incontrato un’incertezza o un lag sporadico e tutto è filato liscio come l’olio. Tuttavia ci sono stati alcuni aspetti che mi hanno fatto storcere il naso. In primis non è possibile invertire i tasti software ed in secundis ci sono troppe app pre-installate che, insieme al firmware, vanno ad occupare 11 GB dei 32 disponibili.

Molto simpatica, infine, l’app Effetto AR che ci consente combinare la fotocamera ed i filtri a realtà aumentata per creare delle foto o dei video divertenti da condividere sui social.

Autonomia

Sotto la scocca troviamo una batteria da 3580 mAh che ci restituisce un’ottima autonomia. Durante il periodo di test sono riuscito ad arrivare tranquillamente a 6 ore e 30 minuti di schermo attivo con utilizzo medio/intenso.

Possiamo eventualmente prolungare l’autonomia del Sony Xperia XA2 Ultra grazie alle modalità Stamina e ULTRA Stamina che possiamo trovare nelle impostazioni.

Nonostante lo smartphone supporti il Quick Charge 3.0, in dotazione viene inserito un alimentatore decisamente poco potente che impiega circa 3 ore a caricare completamente lo smartphone.

Ricordiamo, inoltre, che anche questo device supporta la carica adattiva Qnovo che consentirà di regolare la corrente di carica per ridurre al minimo i danni alla batteria.

Conclusioni

Eccoci arrivati dunque alle conclusioni e direi, prima di tutto, di cominciare dal prezzo. Infatti, di listino questo  Sony Xperia XA2 Ultra è disponibile a circa 429 euro, ma su Amazon è possibile trovarlo già a circa 388 euro.

Nonostante sia un buon prodotto, il prezzo è ancora troppo alto per uno smartphone che offre solamente 32 GB di memoria interna. Va detto che il display è molto bello, il comparto audio è buono e la batteria ha una lunga autonomia, ma lo smartphone è comunque ingombrante e con un peso non indifferente.

Se siete amanti dei grandi phablet in 16:9 allora potrebbe sicuramente essere lo smartphone adatto per voi, ma per chi fosse alla ricerca di un device dalle dimensioni più compatte sempre con lo stesso form factor, forse è meglio puntare su un altro modello della casa giapponese come ad esempio l’Xperia XA2.

Altre news
Amazon rinnova gli Echo Show 8 e 5 in Italia nel segno della continuità