AndroidNewsRecensioniSmartphone

Recensione HTC U11 Life: un buon Android One con Android Oreo

Negli anni passati il progetto Android One sembrava dovesse essere destinato solamente ai paesi emergenti, ma al giorno d’oggi la situazione sta cambiando decisamente grazie alla volontà di abbracciare questo programma da parte di aziende internazionali ben note. Questo è l’esempio del brand taiwanese HTC, il quale ha lanciato da pochissimo il nuovo HTC U11 Life.

Grazie a General Mobile abbiamo avuto modo di testare Android One per la prima volta in Italia e grazie allo Xiaomi Mi A1 abbiamo avuto modo di scoprire un device dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Riuscirà a sorprenderci anche questo nuovo smartphone della casa asiatica? Scopriamolo insieme all’interno della nostra recensione.

Recensione HTC U11 Life

 

Unboxing

La confezione di vendita è realizzata in cartonato bianco ed al suo interno troviamo la seguente dotazione:

  • HTC U11 Life;
  • alimentatore da parete con presa europea;
  • cavo per il trasferimento dati USB – USB Type-C;
  • auticolari HTC USonic con uscita USB Type-C;
  • spillino per lo slot SIM.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Design e costruzione

Il design di questo smartphone è quasi identico a quello dell’HTC U11, i quali differiscono per le dimensioni. Troviamo infatti delle linee arrotondate ed una back cover molto minimal. Si poteva fare sicuramente di più per ottimizzare gli spazi sul pannello frontale, ma complessivamente questo smartphone ha il suo fascino.

HTC U11 Life

Il frame laterale è realizzato in solido alluminio, mentre purtroppo la back cover è in plastica anziché in vetro. Inoltre, quest’ultima risulta essere un po’ scivolosa e trattiene qualche ditata di troppo. Tuttavia, troviamo una certificazione IP67 la quale è in grado di proteggere lo smartphone dall’acqua e dalla polvere.

Nonostante gli spazi non siano ottimizzati al meglio, HTC U11 Life è abbastanza maneggevole e leggero. Infatti, lo smartphone ha le dimensioni di 149.09 x 72.9 x 8.1 millimetri per un peso complessivo di 142 grammi.

HTC U11 Life

Sul lato destro è presente il tasto power con trama zigrinata ed il bilanciere del volume, a differenza di quello sinistro che è completamente vuoto. Superiormente si fanno largo lo slot SIM/microSD ed il microfono utile per la riduzione dei rumori ambientali, mentre dalla parte opposta troviamo il microfono principale, lo speaker di sistema e l’ingresso USB Type-C, il quale è situato in una posizione alquanto insolita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Frontalmente abbiamo il sensore di luminosità e prossimità, la capsula auricolare, il LED di notifica e la fotocamera anteriore, mentre in basso abbiamo un’ampia cornice che racchiude due tasti soft touch retroilluminati ed il tasto home che integra il lettore d’impronte digitali. Quest’ultimo non è una scheggia, ma è abbastanza preciso. Possiamo affermare tranquillamente che lo sblocco avviene con successo il 95% delle volte.

Concludiamo con il profilo posteriore dove è presente la fotocamera principale ed il singolo flash LED.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Display

Il display dell’HTC U11 Life è un’unità di matrice IPS da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione Full HD (1920×1080 pixels), 424 PPI e protezione Corning Gorilla Glass 3.

HTC U11 Life

In linea generale parliamo di un buon pannello, i cui colori sono rappresentati fedelmente. L’unico appunto viene fatto forse per i neri che tendolo lievemente verso il grigio scuro con luminosità al massimo e ad angolazioni estreme. Nulla di trascendentale visto che è una caratteristica comune a tutti i display IPS. Per il resto abbiamo dei buoni angoli di visuale, un touchscreen sempre reattivo ed un buon sensore di luminosità.

Hardware e prestazioni

Il nuovo dispositivo Android One di HTC è equipaggiato da un chipset Qualcomm Snapdragon 630, il quale comprende un processore octa-core con frequenza di clock massima di 2.2 GHz, una GPU Adreno 508, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 2 TB (tuttavia facciamo presente che è anche disponibile la variante da 4/64 GB).

Grazie anche al software stock, il dispositivo gira piuttosto bene ed è esente da lag o impuntamenti di alcun genere. La rapidità nell’apertura delle app è nella media con la sua fascia di prezzo e non abbiamo riscontrato problemi generali anche con 3 GB di RAM.
La GPU si comporta bene anche con titoli più pesanti come Asphalt 8, con il quale siamo riusciti a giocare fluidamente senza cali di frame.

Benchmark

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comparto fotografico

Posteriormente troviamo un sensore da 16 mega-pixel con apertura f/2.0, autofocus PDAF e singolo flash LED.

HTC U11 Life

In condizioni di buona luminosità gli scatti sono soddisfacenti, caratterizzati da una buona fedeltà cromatica ed un buon dettaglio. Tuttavia, dovremo tenere la mano molto ferma per non far venir mosse gli scatti vista l’assenza di uno stabilizzatore ottico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In condizioni di scarsa illuminazione la situazione peggiora in termini di definizione ed è ancor più difficile ottenere foto non mosse. Complessivamente questo comparto non è male con una buona quantità di luce, ma leggermente sotto la media per quanto riguarda gli scatti in notturna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Frontalmente abbiamo un sensore BSI da 16 mega-pixel con apertura f/2.0 che restituisce dei selfie di buona qualità e con una buona definizione. In linea generale il livello degli scatti è leggermente sopra ai suoi competitors, ma anche in questo caso riscontriamo la stessa criticità del sensore posteriore, ovvero bisogna tenere la mano molto ferma per avere un risultato soddisfacente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I video possono essere registrati fino ad una risoluzione massima di Full HD, la messa a fuoco è veloce, ma si nota l’assenza della stabilizzazione ottica.

Comparto audio

L’audio in uscita dallo speaker inferiore è abbastanza potente e di buona qualità, seppur le frequenze alte e medie siano privilegiate rispetto alle basse. Inoltre, all’interno della confezione sono presenti delle cuffie HTC USonic per la cancellazione del rumore e devo dire che ne sono rimasto molto soddisfatto. Abbiamo un buon livello di cancellazione ed un ottimo bilanciamento delle frequenze.

Non mi ha convinto molto il microfono, il quale è sufficiente durante la chiamata e nella registrazione dei video tramite l’applicazione fotocamera, ma è insufficiente per quanto riguarda la registrazione di audio o video tramite applicazioni di terze parti come WhatsApp, Telegram e Instagram.

Software

Come ben saprete, questo HTC U11 Life è nato per abbracciare il progetto Android One, quindi avremo aggiornamenti mensili delle patch di sicurezza ed Android Oreo appena dopo i Google Pixel. Infatti, a bordo del device troviamo già l’ultima major release disponibile, ovvero la 8.0.0.

Complessivamente HTC U11 Life è molto reattivo, fluido ed esente da lag. Il software stock restituisce molte gioie nell’utilizzo quotidiano e, inoltre, possiamo godere appieno delle funzionalità insite nell’ecosistema Google come ad esempio lo spazio di archiviazione delle foto illimitato con Google Foto.

Le uniche personalizzazioni del produttore riguardano la impostazioni dell’audio con le cuffie HTC USonic, attraverso le quali potremo equalizzare il suono a nostro piacimento, ed infine l’Edge Sense. Quest’ultima è una funzione che abbiamo già avuto modo di vedere su HTC U11, infatti, ci permetterà di aprire una determinata applicazione semplicemente “strizzando” i lati dello smartphone. Di base vi è impostata la fotocamera, ma risulta essere poco utile in quanto strizzando lo smartphone la foto risulterà sicuramente mossa.

Connettività

L’HTC U11 Life supporta la connettività LTE Cat. 11, il Bluetooth 5.0, il Wif-Fi a/b/g/n/ac, l’NFC ed il GPS/A-GPS/GLONASS. Il parco connettività è decisamente completo ed all’avanguardia. Infatti, non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema di ricezione, di switch tra rete dati e Wi-Fi e di navigazione satellitare, la quale è caratterizzata da un fix del segnale reattivo e preciso. Infine, è assente l’ingresso mini jack in favore della porta USB Type-C.

Autonomia

Sotto la scocca è presente una batteria da 2600 mAh che sulla carta potrebbe scoraggiare molti di voi dall’acquisto di questo smartphone, ma che in realtà ci garantisce dei buonissimi risultati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Infatti, con un utilizzo medio/intenso sono riuscito a totalizzare una media di 4h30 di schermo attivo. Possiamo dire, quindi, che riusciamo ad arrivare a sera senza troppi problemi e senza la necessità di ricaricare lo smartphone prima delle 22. La ricarica completa avviene in circa 2 ore.

Conclusioni

Complessivamente è uno smartphone che mi ha convinto, a parte la piccola parentesi con il microfono che speriamo venga risolta con i prossimi aggiornamenti. Il software stock è molto fluido e reattivo, l’audio in cuffia decisamente soddisfacente e la fotocamera è nella media. Insomma, uno smartphone equilibrato.

Tuttavia, il prezzo è un po’ altino e la fascia media è molto agguerrita. Infatti, è possibile acquistare l’HTC U11 Life sul sito ufficiale395 euro. Qualora foste interessati ad uno smartphone con a bordo android puro e con buone specifiche tecniche allora questo HTC potrebbe fare al caso vostro!