Dopo tanti rumors a riguardo, finalmente lo Snapdragon 845 è ufficiale. Durante l’evento odierno Qualcomm ha illustrato tutte le caratteristiche che compongono il SoC di fascia alta. Fra questi troviamo un focus su connettività 5G e intelligenza artificiale.

Snapdragon 845: Qualcomm svela tutti i dettagli

Questo slideshow richiede JavaScript.

All’interno dello Snapdragon 845, infatti, trova posto il nuovo modem X20. Grazie a questo gli smartphone muniti del SoC in questione potranno spingersi fino a 1.2 Gbps in download e 150 Mbps in upload. Non manca ovviamente il supporto Wi-Fi 802.11 ac Dual Band.

Parlando della CPU, la soluzione è octa-core con architettura Kryo 385 e frequenza fino a 2.8 GHz. Il processo produttivo rimane quello a 10 nm LPP, già visto sul precedente Snap 835. Si rinnova la parte grafica, grazie alla nuova GPU Adreno 630 che promette un boost del 30%. Lato memorie troviamo supporto fino ad 8 GB di RAM LPDDR4X-1866 dual channel.

Lo Snapdragon 845 alza l’asticella per il comparto imaging

Grazie alla nuova potenza di calcolo, sarà possibile registrare video 4K Ultra HD Premium fino a 60 fps in HDR. Scendendo, invece, avremo super slow-motion HD a 480 fps. Inoltre i video registrati supportano profili colore come il Rec.2020 e fino a 10-bits. Il tutto gran anche all’ISP Spectra 280, il quale garantirà un più ampio range cromatico delle immagini catturate.

Spazio anche alla realtà virtuale, grazie allo standard eXtended Reality in grado di supportare due display a 2400 x 2400 pixel a 120 fps. E la Adreno Foveation si occuperà di tracciare il proprio sguardo per mettere a fuoco il soggetto inquadrato. Il resto delle specifiche include un nuovo DSP Hexagon 685, supporto Aqstic Audio e ricarica rapida Quick Charge 4.0/4.0+.

Qualcomm e Snapdragon 845: quali saranno i primi smartphone?

Come annunciato durante la scorsa giornata, uno dei primissimi smartphone ad integrare lo Snapdragon 845 sarà lo Xiaomi Mi 7. A questo quasi sicuramente si affiancherà il Samsung Galaxy S9, il quale dovrebbe essere il primo ad arrivare sul mercato con la nuova soluzione ammiraglia targata Qualcomm.

Ma non dimentichiamoci che il chipset in questione è ottimizzato anche per lavorare su piattaforme Windows. Pertanto attendiamo le varie proposte in ambito notebook da parte delle aziende del settore.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.