AggiornamentiAndroidGoogleNewsSmartphone

Google Pixel 2: la nuova beta di Android 8.1 Oreo abilita il Visual Core

google pixel 2 xl display

I nuovi dispositivi del colosso statunitense hanno introdotto svariate novità. Di certo la più importante è stato il debutto del nuovo OS Android Oreo, con la sua carrellata di feature esclusive. Dopo un primo aggiornamento ad Android 8.1 Oreo in versione Developer Preview, oggi Google Pixel 2 e Pixel 2 XL ricevono l’update ad una nuova beta, che abilita finalmente il chip Pixel Visual Core.

Google Pixel 2: Android 8.1 Oreo Developer Preview 2 abilita il chip Visual Core

android-8.1-oreo-developer-preview-2

La Developer Preview 2 si presenta come un update del peso di circa 118 MB per i dispositivi della gamma Nexus; per la famiglia Pixel e Pixel 2 sono invece 186,2 MB. Si tratta del firmware beta che precede la release finale di Android 8.1 Oreo. La nuova versione dell’OS del robottino verde dovrebbe arrivare a dicembre.

L’update della beta riservata agli sviluppatori è disponibile sia per la gamma Nexus che per i dispositivi Pixel. Ma la novità più interessante si registra con i device Google Pixel 2 e Google Pixel 2 XL. Infatti, la nuova versione abilita finalmente il Pixel Visual Core. Si tratta di un chip di imaging incluso dall’azienda di Mountain View ma lasciato latente. Ora gli sviluppatori potranno mettere mano alle nuove funzionalità migliorate grazie al chip integrato nei nuovi smartphone del brand. Pixel Visual Core può eseguire tre trilioni di operazioni al secondo. Tutto ciò va a migliorare la reattività di scatto, la precisione e rapidità dell’autofocus e la gestione pressoché immediata e precisa dei parametri per la foto.

Ecco come ricevere il nuovo aggiornamento

Questi sono i dispositivi per cui l’update è disponibile: Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel, Pixel XL, Pixel C, Nexus 6P e Nexus 5X. Per chi fosse in possesso di uno dei device compatibili con la nuova Android 8.1 Oreo Developer Preview 2, gli iscritti al programma beta riceveranno la notifica di aggiornamento direttamente sul loro smartphone e potranno procedere via OTA. Inoltre, per tutti gli smanettoni che hanno già sbloccato il bootloader è possibile procedere con il flash manuale tramite ADB, utilizzando il firmware adatto al proprio dispositivo tra quelli disponibili qui.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.