Samsung non è nuova nell’implementare vari sensori all’interno dei propri smartphone. Basti pensare al misuratore di battiti cardiaci presente su alcuni flagship, così come quello per la saturazione dell’ossigeno. Ma questo nuovo brevetto, pur rientrando nell’ambito salutista, potrebbe risultare molto più utile, soprattutto in determinate zone del mondo.

Samsung brevetta un sensore ambientale su smartphone per analizzare la qualità dell’aria

Stiamo parlando di questo sensore ambientale, depositato da Samsung presso gli appositi uffici in Sud Corea. Stando a quanto riportato nella documentazione, questo “environmental sensor” si occupa di analizzare le particelle attorno a sé e, tramite una resistenza, misurarne la qualità dell’aria. Un dettaglio degno di nota è che tale sensore può essere implementato al di sotto del display di smartphone, tablet e smartwatch.

Ovviamente, trattandosi di un brevetto, non significa che vedremo questa novità necessariamente a breve. E se vi steste chiedendo quale sia l’utilità, potrebbe sicuramente essere d’aiuto nei paesi in via di sviluppo dove, spesso e volentieri, l’inquinamento è eccessivo. Tuttavia, non è da escludere che possa essere utilizzato anche per altri scopi, magari in combinazione con ulteriori sensori.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.