Ebbene sì, torniamo a parlare di iPhone 8 e dei relativi problemi di produzione. L’hype dietro a questo smartphone è legato alle varie novità hardware previste, le quali, però, starebbero causando non pochi problemi ad Apple. Display borderless, tecnologia AMOLED, nuovo sensore ID e dual camera rinnovata: insomma, un poutporri niente male, soprattutto se confrontato a quanto offerto dagli attuali flagship dell’azienda.

Secondo quanto riportato da The Investor, una fonte interna ai fornitori di Apple ha affermato che il retro di iPhone 8 non è ancora pronto. La società starebbe appunto aspettando le decisioni finali di Apple prima di spedire i componenti necessari. Anche se non è specificato, quasi sicuramente il problema è ancora il lettore d’impronte. Prima doveva essere sotto al display, poi nella parte posteriore, poi nel tasto Power ed infine direttamente sostituito da un sistema di scansione dell’iride. Ipotizziamo, quindi, che Apple stia ancora studiando la soluzione migliore.

Egli ha specificato che, mentre iPhone 7s 7s Plus saranno lanciati come da tradizione a settembre, per iPhone 8 sarà necessario attendere novembre. Ciò sarebbe anche confermato dal fatto che la linea manifatturiera di Samsung Display non sia ancora a pieno regime.

La vendita di iPhone 8 slitterà per problematiche hardware

apple iphone 8 iphone 7s plus

Dopo alcuni anni di stasi, sembrerebbe arrivato quindi il momento per l’azienda californiana di scuotere il mercato, visto che, oltre ai “classici” iPhone 7s ed 7s Plus (da 4.7 e 5.5 pollici), iPhone 8 potrebbe avere dalla sua un ampio display da 5.8 pollici di diagonale ma con un estremo lavoro di ottimizzazione delle cornici. A differenza dei vari competitors come Samsung ed LG, lo schermo vero e proprio rimarrebbe in 16:9. La scocca avrebbe delle dimensioni di 143 x 71 x 7.4 mm. Il comparto hardware dovrebbe comprendere il nuovo chipset A10X Fusion, affiancato da 4 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria interna.

Un altro aspetto importante sarà quello legato alla dual camera posteriore, posta in senso verticale e che potrebbe offrire funzionalità di realtà aumentata, da sfruttare all’interno di app appositamente studiate. Tuttavia, non è da escludere che possano essere liberamente rilasciate le API, in modo che anche gli sviluppatori di terze parti possano supportare il tutto. Inoltre, la fotocamera frontale dovrebbe integrare uno scanner 3D facciale per lo sblocco del dispositivo ed i pagamenti online.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.