Samsung Galaxy Note 7 ha generato decisamente un enorme disagio all’interno dell’ecosistema del brand ma è stato anche sfruttato per dimostrare quanto l’azienda coreana sia Eco Friendly grazie il suo piano di smaltimento smartphone.

Oggi è stato ufficializzato l’inizio dello smaltimento di Galaxy Note 7 – ovviamente le unità non reimmesse sul mercato come Galaxy Note 7 FE – e Samsung stima di recuperare ben 157 tonnellate di materiali rari, fra cui cobalto, rame e oro, nel processo di riciclaggio degli smartphone.

Samsung Eco Friendly: 157 tonnellate di metalli rari da Galaxy Note 7

Samsung galaxy note 7

Non è finita qui poiché verranno recuperati anche fotocamere, display e anche tutte le memorie e saranno ri-utilizzate come componenti sostitutivi negli smartphone che andranno in assistenza, qualora i singoli componenti siano compatibili.

Ti potrebbe anche interessare:

Samsung Galaxy Note 7 FE è ora ufficiale con Bixby e Galaxy S8 UI

Oltre a ciò, Samsung ha anche annunciato un nuovo piano per ridurre il proprio impatto sul pianeta, adeguandosi anche a quanto già intrapreso da altre aziende. Apple, ad esempio, ha annunciato già lo scorso aprile di aver iniziato lo studio per capire come utilizzare materiali rinnovabili sui propri prodotti, senza andare a minarne la qualità costruttiva ed il design.

Per quanto riguarda, invece, l’arrivo di Samsung Galaxy Note 7 FE al di fuori del mercato locale non sono emersi ulteriori dettagli ma allo stato attuale è difficile che possano esserci ancora grandi slot di smartphone disponibili per la vendita.

 


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.