L’Essential Phone è stato uno degli smartphone più chiacchierati dell’ultimo periodo, sia per il suo fondatore, Andy Rubin, che per il suo display praticamente borderless. L’unico grande limite riguardava (e riguarda ancora), però, la sua disponibilità: inizialmente, infatti, era prevista la sola commercializzazione nel mercato americano.

essential phone ph-1Tuttavia, stando alle notizie di Finantial Times, lo smartphone sarebbe finalmente pronto per essere venduto in molti altri Paesi. Secondo le ultime indiscrezioni, la compagnia di Andy Rubin starebbe cercando l’appoggio degli operatori locali per vendere l’Essential Phone anche negli UK. Ma non è tutto.

In aggiunta, infatti, nei piani di Essential dovrebbe esserci la commercializzazione anche nell’Est Europa e in Giappone.
Non sono ancora emerse indiscrezioni riguardo al possibile prezzo di lancio dello smartphone nei nuovi mercati anche se, ricordiamo, nel territorio americano si aggira intorno ai 700 dollari.

essential andy rubin smartphoneÉ importante sottolineare, inoltre, che il lancio ha subito già alcuni ritardi: la commercializzazione negli USA, infatti, era prevista per il mese di Giugno; una tempistica non rispettata dall’azienda. Stando alle parole di Niccolo de Masi, dirigente di Essential, però, il debutto dovrebbe essere imminente.

Come sottolineato precedentemente, lo smartphone ha riscosso molto interesse per via del suo ideatore e fondatore. Curiosamente, infatti, gli analisti hanno confermato che, senza il coinvolgimento di Andy Rubin, l’interesse non sarebbe stato altrettanto entusiasmante.
Si tratta, sicuramente, di un dispositivo concreto ma che si posiziona ad un prezzo molto alto. La concorrenza è molto agguerrita e, almeno per Essential, riuscire a trovarsi uno spazio in questo mercato sarà decisamente difficile.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.