ComputerHardwareNewsRecensioni

RECENSIONE | Scythe Mugen 5 PCGH Edition: il dissipatore per gli amanti del silenzio!

Scythe Mugen 5 PCGH

In questa breve recensione odierna andremo a provare uno degli ultimi prodotti lanciati da Scythe, ovvero lo Scythe Mugen 5 PCGH Edtion, un dissipatore a torre affiancata da due ventole ultra quiet ad 800 RPM per la massima silenziosità e piena compatibilità con le schede madri AM4. Inoltre, questa versione è stata realizzata in collaborazione con PC Games Hardware, noto portale di news e review tedesco.

Lo Scythe Mugen 5 PCGH Edtion è reperibile su Amazon a circa 52 euro con due anni di garanzia e spedizione gratuita.

Scythe Mugen 5 PCGH

RECENSIONE | Scythe Mugen 5 PCGH Edition: il dissipatore per gli amanti del silenzio!

Confezione, specifiche

Trattandosi di un dissipatore a torre di fascia media, le dimensioni non sono di certo contenute, anche se rimangono ben inferiori alle soluzioni bi-torre come il Noctua NH-D15 e D15s, o al Thermalright Silver Arrow ed anche allo stesso Scythe Fuma.

Più nel dettaglio, le dimensioni sono di 155 mm di altezza, per 130 di larghezza e 85 mm di profondità. Aggiungendo le ventole, la profondità sale a quasi 140 mm, mentre il peso passa a poco più di un kilogrammo, in particolare 1020 grammi.

recensione Scythe Mugen 5 PCGH

Le due ventole Kaze Flex incluse sono di tipologia PWM ed operano tra i 300 RPM ed 800 RPM massimi, due valori davvero molto contenuti, che vanno a limitare dunque sia la pressione statica (0,076 ~ 0,49 mmH²O) che il flusso d’aria (16,6 ~ 43,03 CFM / 28,2 ~ 73,1 m³/h), con effetti però decisamente positivi per la rumorosità, contenuta entro i 15 dB secondo i dati di Scythe. Lo Scythe Mugen 5 PCGH è compatibile con i socket Intel LGA775, LGA115x, LGA1366 ed LGA2011 / 2011-v3. Per AMD, invece, la compatibilità è garantita con i socket AM2, AM2+, AM3, AM3+, AM4, FM1, FM2 ed FM2+.

All’interno della confezione di vendita troviamo il dissipatore, un cacciavite lungo e magnetico per il fissaggio delle viti centrali, le varie staffe e viti di fissaggio per i socket, compreso il nuovo AM4, un tubetto di pasta termica, le due ventole Scythe Kaze Flex e i quattro supporti per il fissaggio delle ventole al dissipatore. Infine, presente anche un manuale utente rapido in lingua inglese ed un cavo “Y” per collegare entrambe le ventole al singolo spinotto CPU Fan della vostra mobo.

Una dotazione più che completa dunque.

Costruzione ed installazione

Il corpo del dissipatore è realizzato in alluminio per quanto riguarda le 38 lamelle, mentre la base e le sei heat-pipe sono realizzate in rame nichelato.

Ciò che salta subito all’occhio, oltre alle dimensioni, è la struttura asimmetrica e scentrata verso sinistra, in maniera tale da non coprire gli slot delle RAM anche con la ventola installata. Una scelta molto interessante che premia l’accessibilità agli slot delle RAM per eventuali upgrade o manutenzione, ma soprattutto che vi permetterà di non rinunciare ad eventuali RAM con heat-spreader ad alto profilo.

Le due ventole sono invece di colore nero e prevedono sui quattro spigoli dei gommini per assorbire le vibrazioni del motore. Il fissaggio avviene tramite quattro “spille” che si vanno ad incastrare tra i fori delle ventole e le lamelle metalliche.

L’installazione è abbastanza semplice e veloce, e, stranamente, non ho dovuto smontare la scheda madre dal case, in quanto la finestra posteriore si è rivelata più che sufficiente per il piccolo back-plate posteriore. Una volta fissate le quattro viti a supporto, vi basterà installare le due staffe in base al tipo di Socket, applicare la pasta termica ed appoggiare il dissipatore. Dopo di che, usando l’apposito cacciavite in dotazione, non dovrete fare altro che avvitare passo a passo le due viti finali di fissaggio ed il gioco sarà fatto.

Configurazione di prova e test

Per i test termici ho utilizzato il mio PC, che prevede un processore Intel Core i5 3570K non deliddato, 2x4GB di RAM DDR3 a 1600MHz, una scheda madre Asrock Z77 Extreme 4, PSU XFX Pro Series 550W, un SSD Samsung 830 250GB ed un case Aerocool Advance Strike X. La temperatura ambientale durante tutti i test è rimasta attorno i 27°C. Ho misurato le temperature a case chiuso dopo 20 minuti di stress test con Prime95, impostato sul torture test Maximum Heat.

I test sono stati eseguiti sia con il dissipatore Stock Intel alle frequenze default della CPU, ovvero 3.6 GHz all-core, sia con il processore overcloccato a 4.3 GHz con un vcore di 1.278 volt.

Temperature e rumorosità

Ho misurato i valori sia in Idle che sotto carico, di seguito ecco i risultati:

Scythe Mugen 5 PCGH

Com’era lecito aspettarsi, i risultati ottenuti con lo Scythe Mugen 5 PCGH sono enormemente superiori al dissipatore stock che, come potete notare, non riesce a garantire la corretta usabilità del processore nemmeno a frequenze stock senza andare in thermal throttling.

Confrontando i valori ottenuti con altre soluzioni aftermarket presenti sul mercato, il Scythe Mugen 5 PCGH si comporta bene ma rimane dietro di 4-5°C rispetto alle soluzioni più performanti, fra cui il Noctua NH-D15. In casa Scythe, solo lo Scythe Fuma riesce ad avere la meglio ma giusto di un paio di gradi a discapito di una rumorosità maggiore.

Proprio la rumorosità è il punto di forza di questa soluzione, complici le due ventole a bassi regimi rotazionali. Non ho valori precisi alla mano perché non ho strumenti di test, tuttavia nell’uso quotidiano le ventole ruotano tra i 300 ed i 450 RPM, risultando praticamente inudibili. Sotto sforzo arrivano ad un massimo di 850 RPM e si fa davvero fatica a sentirle. Per confronto, è più rumoroso in classico Hard Disk magnetico. Sotto questo profilo lo Scythe Mugen 5 PCGH è sicuramente fra i dissipatori più silenziosi su cui abbia mai messo mano, persino più silenzioso di alcune soluzioni Noctua.

Conclusioni

Dopo i vari test non posso che consigliare questa soluzione, non tanto a chi vuole il miglior rapporto prestazioni/prezzo perché, ad esempio, lo Scythe Fuma ed il Thermalright Macho riescono a strappare 2/3°C in più per pochi euro in più, ma a chi vuole una soluzione super silenziosa ed anche “poco” ingombrante a livello di spazio nell’area RAM. Inoltre, lo ricordiamo, questa special edition vanta anche la piena compatibilità con il nuovo Socket AM4 di AMD; potrebbe dunque rivelarsi un’ottima alternativa per raffreddare gli ultimi processori Ryzen anche sotto overclock degni di nota.

Scythe Mugen 5 PCGH

Lo Scythe Mugen 5 PCGH Edtion è reperibile su Amazon a 51,97 euro con due anni di garanzia e spedizione gratuita.


Non perdere alcuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale grazie ai:

 Canale Offerte Canale NewsGruppo TelegramPagina Facebook, Canale YouTube e il Forum.