Google Android Wear 2.0

Google annuncia il nuovo Android Wear 2.0 con tante nuove funzionalità

Assieme ai nuovi smartwatch LG Watch Sport e Watch Style, Google ha presentato la nuova versione del suo sistema operativo per smartwatch: Android Wear 2.0. L’ultima release dell’OS per orologi smart giunge con tante nuove funzionalità e modifiche che potranno davvero cambiare il settore degli smartwatch Android.

Il primo cambiamento importante riguarda l’esperienza utente, o meglio il miglioramento delle watch face always-on. È ora possibile personalizzare la schermata always-on con informazioni e azioni varie.

Google Android Wear 2.0

Android Wear 2.0: Google Assistant, watch face always-on e tanto altro ancora

A giudicare dalle prime foto rivelate da Google, gli utenti potranno includere calendari, tracking di borse finanziarie, applicazioni di fitness, Uber e contatti sul dial. Sarà possibile, inoltre, separare la schermata always-on per permettere di cambiarla con una semplice operazione, in maniera molto simile alla schermate iniziali degli smartphone.

Google ha voluto anche aggiornare la sua app Google Fit introducendo alcuni miglioramenti per monitorare l’andatura, la distanza, le calorie bruciate e la frequenza cardiaca nelle varie attività. Naturalmente, alcune caratteristiche richiedano che lo smartwatch con Android Wear abbia un cardiofrequenzimetro, come ad esempio l’LG Watch Sport.

Tutti gli orologi smart con la release 2.0 di Android Wear, e che hanno anche un modem 3G o 4G integrato, potranno operare in modo indipendente senza collegarli ai propri smartphone. Quindi, ad esempio, potrete portare soltanto il wearable durante i vostri allenamenti.

LG Watch Sport e Watch Style

Uno store dedicato per scaricare le app direttamente dallo smartwatch

Il nuovo sistema operativo viene fornito anche con uno store Google Play riservato in modo da poter scaricare le applicazioni compatibili con il sistema operativo direttamente dall’orologio smart, e la maggior parte dei software compatibili sia con Android che con iOS.

Per quanto riguarda il lato della messaggistica, Android Wear 2.0 ora permette di rispondere a un SMS in maniera più rapida ampliando la notifica sull’orologio e dettare, digitare o scrivere a mano la risposta. È possibile anche disegnare emoticon da inviare agli amici.

Con l’aggiunta di Google Assistant, avrete accesso anche a Smart Reply di Google che prevede le possibili risposte e consente di selezionarne una da inviare, invece di digitare da soli. Assistant è sicuramente una delle migliori caratteristiche introdotte con la mejor release 2.0 ed è destinato, probabilmente, ad essere estremamente utile per gli utenti.

LG Watch Style

Google Assistant supporterà altre lingue nei prossimi mesi

Come molti di voi sicuramente sapranno, gli smartwatch sono dispositivi da utilizzare per lo più a mani libere, quindi Google Assistant dovrebbe essere una grande risorsa per poter utilizzare il vostro dispositivo indossabile in modo più efficiente.

Sfortunatamente, in questo momento, Assistant è disponibile su Android Wear 2.0 soltanto nelle lingue inglese e tedesca ma altre verranno aggiunte nei prossimi mesi.

Naturalmente, potrete godere dei miglioramenti apportati sul nuovo sistema operativo se avrete il giusto hardware, per questo motivo LG e Google hanno voluto presentare i primi smartwatch compatibili alla perfezione con l’OS, LG Watch Sport e Watch Style, i quali saranno disponibili a partire dal 10 febbraio (inizialmente soltanto negli Stati Uniti).

Se non si vuole acquistare uno dei due nuovi orologi smart appena citati, fortunatamente Google renderà disponibile il nuovo Android Wear 2.0 per diversi vecchi smartwatch tramite un aggiornamento software.

Android wear 2.0

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


Altre news
Google Pixel 5 ufficiale, e non solo: ecco Nest Audio, la nuova Chromecast e tanto altro