Sembra oramai consolidato che la linea di device top di gamma di LG non sia la “G”, bensì la “V”. E questo è realmente un dato di fatto innegabile pensando all’LG V10 e che trova un’ulteriore conferma nel nuovo LG V20.

Inutile negare che le caratteristiche tecniche di questo device sono quanto di meglio il mercato attuale possa offrire. Con l’LG V20, l’azienda coreana ha deciso di non sposare la la modularità vista su LG G5.

C’è un solo modo per capire quanto di buono ci sia in questo smartphone, sotto ogni profilo, ovvero continuare a seguirci all’interno della nostra recensione completa!

LG V20, la recensione completa di GizBlog.it

LG V20

LG V20 – Confezione di vendita

LG V20

All’interno del box di vendita dell’LG V20, troviamo:

  • LG V20;
  • cavo dati USB Type-C;
  • caricatore da parete europeo, con ingresso USB ed uscita a 12V 1.5A (processo di ricarica completo molto veloce, dura circa 1 ora e mezza);
  • cuffie auricolari in-ear Bang & Olufsen;
  • adattatore per collegamento OTG, USB Type-C/USB;
  • adattatore USB Type-C/micro USB
  • manuali di istruzioni rapide.

LG V20 – Design e materiali

LG V20

A primo impatto, sono evidenti le differenze di design rispetto all’LG V10, suo predecessore. Sicuramente le linee sono meno azzardate e probabilmente più gradevoli per la maggior parte degli utenti.

Inoltre, LG V20 ha un corpo solido la cui resistenza è certificata dallo standard MIL-STD-810G. Si tratta di una certificazione statunitense, utilizzata in ambito militare, che garantirebbe allo smartphone particolare resistenza agli shock, temperature molto elevate o molto basse e alle cadute.

LG V20

Il touch and feel, inoltre, è realmente buono, complice il metallo utilizzato per la back cover posteriore (removibile), e lo spessore molto contenuto dello smartphone.

Rispetto, ad esempio, all’LG G5 si ha una maggiore sensazione di trovarsi nelle mani un prodotto solido e robusto.

Le sue dimensioni sono pari a 159.7 x 78.1 x 7.6 mm mentre il peso è pari a 173 grammi, ben bilanciato e tutto sommato contenuto, soprattutto se consideriamo che parliamo di un phablet.

Impeccabile la qualità degli accoppiamenti e molto bella la costruzione del vetro frontale che si estende fino al bordo laterale. Il design di questo LG V20 è un mix di linee spigolose ed arrotondate. Personalmente trovo il design gradevole e allo stesso tempo sobrio ma anche personale. Molto bella la colorazione dark grey in nostro possesso.

Per quanto riguarda i pulsanti e gli ingressi, a seguire, ne trovate la disposizione.

LG V20

Al di sotto della back cover, realizzata in metallo e removibile, è presente la batteria estraibile da 3200 mAh e gli slot per la nano SIM e l’espansione di memoria tramite Micro SD.

LG V20

Sul lato sinistro di LG V20 troviamo il bilanciere per la regolazione del volume.

LG V20

In basso troviamo lo speaker, il connettore USB Type-C, l’ingresso mini-jack da 3.5 mm ed il microfono principale.

LG V20

Nella parte superiore, infine, è presente il secondo microfono per la soppressione dei rumori ambientali, e la porta infrarossi.

LG V20

Posteriormente, invece, il produttore ha dotato il suo top di gamma di ben due fotocamere (di cui vedremo il funzionamento più avanti), autofocus laser, sensore di spettro cromatico e flash Dual LED Dual Tone, oltre che del pulsante Home di forma circolare che funge anche da sensore di impronte.

LG V20 – Display

Dotato di un pannello a risoluzione 2K, il display di LG V20 possiede una diagonale pari a 5.7 pollici 2560×1440 pixel, IPS Quantum con una densità pari a ben 513 PPI. Tralasciati i valori tecnici, LG V20 possiede uno dei display migliori visti in questo 2016 sui top di gamma, sia per qualità dei colori che per definizione, davvero ottima.

LG V20

Nella parte superiore inoltre del display principale, trova posto il secondary screen dotato di una diagonale da 1.2 pollici con risoluzione 160 x 1040 pixel e anch’esso con 513 PPI di densità. Questo display secondario può essere personalizzato dall’utente per accedere, ad esempio, ai contatti in modo rapido o alle app preferite; inoltre permette di visualizzare le notifiche anche quando stiamo guardando un video oppure stiamo giocando.

LG V20

Non sono presenti nel menu impostazioni delle opzioni dedicate alla regolazione dei colori in modo personalizzato, ma nell’utilizzo di ogni giorno probabilmente non ne avvertirete la necessità; innanzitutto la luminosità è ottima e sotto la luce del sole la visibilità è buona; gli angoli di visuale sono impeccabili e la resa cromatica è eccellente, sotto ogni punto di vista e con ogni tipo di immagine riprodotta.

LG V20

LG V20 – Memoria interna

LG V20 è dotato di ben 64 GB di memoria interna di tipo UFS 2.0 che, rispetto ad LG G5, rappresenta esattamente il doppio del quantitativo a disposizione dell’utente, al netto delle applicazioni pre-installate e del sistema operativo.

Tuttavia, il produttore ha dotato il suo nuovo top di gamma di uno slot per schede micro SD, collocato sotto back cover removibile, per espandere la memoria interna fino ad ulteriori 200 GB.

LG V20 – Hardware e performance

La scheda tecnica con riferimento all’hardware ricalca quella di LG G5. Il nuovo LG V20, infatti, possiede sotto la scocca un processore Qualcomm Snapdragon 820, un quad-core con 2 core Kryo Cortex A72 2,15 GHz e 2 core Kryo Cortex A72 da 1,6 GHz;  la GPU, poi, è una Adreno 530. Il dispositivo offre inoltre 4 GB di memoria RAM LPDDR4, che consente di svolgere in modo piuttosto agevole tutte le operazioni nell’utilizzo di ogni giorno.

LG V20

Il top di gamma coreano, infatti, non è mai stato vittima di cali di prestazioni in nessuna situazione alla quale lo abbiamo sottoposto.

La riproduzione dei video è davvero piacevole grazie alla diagonale del display da 5.7 pollici e risoluzione QHD, tutti i sample presi in analisi sono stati riprodotti con successo, a partire dai Full HD fino ai 4K.

La navigazione web è affidata a Google Chrome installato di default. Il risultato è realmente eccellente, la navigazione è veramente fluida, non vi sono blocchi neanche con i siti web più pesanti ed il browser è piuttosto stabile e reattivo.

LG V20

Sotto il profilo gaming inutile dire che la GPU Adreno 530 non ha rivali in questo campo. Giocando con device, come questo LG V20, che adottano questa GPU ci si rende conto della reattività e fluidità offerta dall’hardware. Titoli pesanti, come Real Racing 3, girano con dettagli grafici al massimo con un framerate molto alto e costante; le temperature, inoltre, sono nella media e leggeri surriscaldamenti si possono notare solo in sessioni prolungate di utilizzo.

LG V20

Di seguito vi lasciamo alla galleria, riguardante i test benchmark effettuati su LG V20.

LG V20 – Antutu Benchmark

 LG V20 – Audio

Dotato di uno speaker singolo nella parte inferiore, LG V20 ottiene un voto molto alto anche in questo comparto; l’audio in uscita restituisce un volume decisamente alto, con un’ottima equalizzazione su tutte le frequenze.

LG V20

Bisogna specificare che LG V20 è dotato di un Quad DAC di ESS Technology, più nello specifico l’ES9218 che offre la possibilità di gestire anche cuffie ad alta impedenza con risultati al top, sia in termini di volume massimo quanto di corposità del suono.

LG V20

La funzione specifica per l’attivazione del Quad DAC con le cuffie collegate può essere attivata attraverso la voce Audio nel menù delle impostazioni, oppure attraverso i toggle rapidi.

LG V20 – Fotocamera

Un altro comparto estremamente prestante è quello fotografico che si avvale di una dual camera. Lo smartphone è infatti dotato di due sensori, il primo da 16 mega-pixel Sony IMX298 Exmor RS con apertura f/1.8, messa a fuoco laser e PDAF, in grado di catturare fotografie nel formato a 16:9 con una qualità dei colori eccellente, il secondo da 8 mega-pixel Sony IMX219PQ Exmor R con apertura f/2.4 “wide-angle”, il quale riesce a catturare fotografie alla stregua, per intenderci, di una qualsiasi action camera, visto il campo di visuale molto ampio che è in grado di catturare, pari a 135 gradi.

LG V20

Altra chicca di questo dispositivo è l’applicazione fotocamera molto ben strutturata  che riesce a restituire delle ottime fotografie, grazie anche alle impostazioni manuali utilizzabili da chi, nel settore fotografico, è più esperto. Molto rapida la messa a fuoco così come lo scatto. Presente, inoltre, la modalità HDR Automatico che rappresenta un enorme vantaggio soprattutto nel punta e scatta.

LG V20

La qualità delle fotografie realizzate è davvero buona; in ogni circostanza LG V20 fotografa alla perfezione, con una qualità dei dettagli molto elevata ed una nitidezza notevole; a seguire trovate alcuni scatti, in più situazioni, realizzati con il top di gamma coreano.

  • Foto diurne e in condizioni di buona luminosità
  • Foto notturne e in condizioni di bassa luminosità
  • Selfie

LG V20 – Test registrazione video Full HD 1080p

LGV20 – Test registrazione video 4K

I video possono essere girati fino alla risoluzione massima 4K. Eccellente la stabilizzazione ottica OIS, implementata dalla funzionalità Steady Record 2.0 di Qualcomm. I risultati sono ottimi, sembra di avere in mano una steady cam. Inoltre, è possibile registrare i video sfruttando la modalità manuale e registrando l’audio in qualità Hi-Fi, potendo addirittura scegliere la direzionalità dello stesso a seconda del posizionamento della fonte.

LG V20 – Software

LG V20

Il software di LG V20 è basato nativamente su Android 7.0 Nougat, un vantaggio non da poco. L’interfaccia grafica, personalizzata da LG, risulta essere in questa versione molto gradevole nel design, meno giocattolosa e ricca di personalizzazioni. Tutto gira sempre molto fluido e reattivo, inoltre si hanno a disposizione le nuove funzionalità presenti in Nougat.

LG V20

Ad esempio la possibilità di rispondere direttamente all’interno delle notifiche nel menù a tendina, sfruttare la funzionalità avanzata di split screen nel multitasking, oppure tramite doppio tap, sempre sul tasto multitasking, tornare all’app aperta in precdenza. A livello funzionale la ROM integra alcune interessanti funzioni tra cui le Smart Setting o la suite Quick Memo+, utile per prendere appunti su schermo in diverse situazioni.

LG V20 – Autonomia

Buona anche l’autonomia. Dotato di una batteria da 3200 mAh, removibile, LG V20 riesce a coprire una giornata di utilizzo medio-intenso, senza particolari problemi.

Con i nostri test, infatti, LG V20 è riuscito a coprire circa 5 ore di schermo attivo. Bisogna tenere a mente che il risultato ottenuto è buono se consideriamo la diagonale e la risoluzione del display e l’hardware al top di cui è dotato.

Altre due frecce a favore di questo device sono senza ombra di dubbio la batteria removibile ed il supporto al Quick Charge 3.0 di Qualcomm.

LG V20 – Connettività

LG V20, nella variante a nostra disposizione, è dotato di un modulo SIM singolo, con supporto a schede in formato Nano, che supporta pienamente tutte le bande LTE (compresa la B20 a 800 MHz). La ricezione telefonica è ottima e lo smartphone risulta veloce anche negli switch di rete.

La qualità telefonica è buona sia in capsula che in auricolare; la Wi-Fi a/b/g/n/ac 802.11 Dual Band è anch’essa veloce nel trasferimento dei dati, e garantisce un’ottima ricezione. Nessun problema, anche, con il Bluetooth 4.2 e GPS.

LG V20 – Galleria fotografica

LG V20 – Recensione completa di GizBlog.it – Video

LG V20 – Considerazioni finali

LG V20, è un top di gamma sotto ogni aspetto. Difetti? Veramente difficile trovarne. Senz’altro, non tutti siamo amanti di device dalle grandi dimensioni ma, anche sotto questo aspetto, il device è ben ottimizzato e si tiene bene in mano.

Triste considerazione riguarda la disponibilità ufficiale di questo device nel nostro paese ed in Europa in generale. Eh si, perchè il device è commercializzato ufficialmente solo in Corea e negli Stati Uniti. Scelta realmente discutibile, sia per le qualità del device che per l’apprezzamento che questo smartphone avrebbe potuto avere in considerazione delle note problematiche di Samsung con Note 7.

Che dirvi ancora, questo device mi ha realmente stregato e spero che anche voi possiate avere l’opportunità di provare il vero top di gamma di LG che non vedremo in Europa (ufficialmente).