AndroidNewsSmartphone

CyanogenMod 14.1 in arrivo su nuovi smartphone

CyanogenMod 14.1

Una delle custom ROM più conosciute dell’intero panorama Android è sicuramente la CyanogenMod 14.1, sviluppata dal team di Steve Kondik per un numero considerevole di dispositivi.

Sebbene molti siano gli smartphone che possono vantare il supporto ufficiale alle ROM in oggetto, alcuni rientrano nel progetto dopo aver ricevuto alcune build non ufficiali per qualche tempo.

CyanogenMod 14.1 arriva su HTC One M8, One A9 e altri device

Dopo aver iniziato i lavori per portare l’ultima distribuzione del sistema operativo di Google, Android Nougat 7.1, su alcuni dei device che erano già presenti nel progetto ufficiale, quest’oggi la compagnia ha annunciato l’ampliamento della famiglia CyanogenMod 14.1 per alcuni cellulari.

Molti di questi smartphone sono vecchie conoscenze di noi appassionati del mondo della tecnologia, i quali dopo la fine del loro supporto ufficiale da parte della casa madre stanno ricevendo questa custom ROM per rimanere al passo con i tempi.

CyanogenMod 13 Samsung Galaxy S7 Edge

Tra i device che sono stati recenti aggiunti al lista dei terminali supportati ufficialmente e che hanno già ricevuto una build nightly a questo indirizzo sono i seguenti:

  • HTC One M8
  • HTC One (M8) Dual SIM (m8d)
  • HTC One A9 (GSM US) (hiaeul)
  • BQ Aquaris M5 (piccolo)
  • LG G3 Beat (jagnm)
  • LG G3 S (jag3gds)
  • Xiaomi Redmi 1S (armani)

Tuttavia, la lista di smartphone inseriti quest’oggi nella lista dei papabili per la CyanogenMod 14.1 non si chiude con questi sette nomi. Troviamo, infatti, altre vecchie conoscenze come Nexus 5, la versione GSM LTE dell’immortale Samsung Galaxy SIII ed altri dispositivi cinesi. Nel corso delle prossime ore non dovrebbero tardare ad arrivare anche le ROM flashabili dei device appena nominati.

Sicuramente il lavoro fatto dalla compagnia con CyanogenMod 14.1 dimostra l’interesse che essa, nonostante stia attraversando un periodo di non indifferente crisi, pone verso l’utente finale.

Siamo certi che la lista di dispositivi in grado di far girare questa custom ROM è destinata a crescere nel corso dei prossimi mesi. E voi di che smartphone attendere il supporto ufficiale? Scrivetecelo nei commenti!