Occhiali di carta superano sistemi di sicurezza a riconoscimento facciale

Un team di ricercatori ha eluso un sistema di sicurezza a riconoscimento facciale utilizzando dei semplici occhiali di carta da 22 centesimi.

occhiali di carta

Occhiali di carta superano sistemi di sicurezza a riconoscimento facciale

Il futuro è qui. Intelligenza artificiale, robotica, sistemi di sicurezza biometrici, tutto sembra essere uscito da un film Sci-Fi, eppure un semplice paio di occhiali di carta riesce ad eludere tutto questo.

I ricercatori della Carnegie Mellon University hanno creato questo paio di occhiali con una stampante 3D, all’irrisorio costo di 22 centesimi.

Questi occhiali, stando ad uno studio da loro condotto, ingannano gli avanzati software di riconoscimento facciale dei sistemi di sicurezza moderni, alterando alcuni bit di colore rilevati dai software.

Il software utilizzato per i test si affida ad una rete neurale che compara la colorazione dei pixel in specifiche aree del volto, per far combaciare le immagini rilevate con quelle in memoria.

Nel loro esperimento, tutti e tre i soggetti utilizzati sono stati in grado di eludere il sistema di sicurezza, semplicemente utilizzando gli occhiali.

Il primo soggetto, un maschio bianco, ha raggiunto uno score dell’87,7% di matching con Milla Jovovich, il secondo e il terzo invece, entrambi maschi medio-orientali, hanno raggiunto un punteggio dell’88% rispettivamente con una donna asiatica e un attore americano.

Importante è notare che il software utilizzato per i test ha uno score di riconoscimento facciale superiore al 90%, quindi altissima.

riconoscimento facciale

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram , il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.


 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.