IFA 2016: Pebble 2 HR, l’hands-on di GizBlog.it

Pebble 2 HR

Tra le tante aziende presenti a Berlino per IFA 2016 abbiamo avuto modo di recarci allo stand della Pebble che, in questa occasione, ha presentato il suo nuovo Pebble 2 HR.

Come potrebbe suggerire il nome, questo smartwatch si differenzia dai modelli precedenti per la presenza del sensore dei battiti cardiaci (Heart Rate) posto sulla parte inferiore della cassa.

Volete sapere quali sono state tutte le altre migliorie implementate su questa nuova versione? Scopriamolo insieme nel nostro hands-on.

Pebble 2 HR, l’hands-on di GizBlog.it

Pebble 2 HR: prime impressioni

La prima miglioria apportata riguarda la progettazione ed il design del dispositivo, che risulta essere molto più leggero e comodo degli altri dispositivi dell’azienda. Oltre a questo, le diverse colorazioni nelle quali viene proposto, donano a questo smartwatch un design molto più sportivo.

Le novità funzionali principali, invece, riguardano l’implementazione del sensore dei battiti cardiaci e l’impermeabilità del dispositivo, in grado di resistere fino a 30 metri di profondità.

Pebble 2 HR

Per quanto riguarda il display, è stata aumentata la risoluzione e la luminosità, garantendo maggior visibilità anche sotto la luce diretta del sole.

Proprio attraverso lo schermo è possibile monitorare tutte le attività ed i progressi giornalieri grazie all’implementazione di diversi sensori come il cardiofrequenzimetro, lo sleep monitor ed il pedometro, grazie al quale il dispositivo è in grado di calcolare anche le calorie bruciate.

Tutte queste informazioni verranno registrate anche dall’app proprietaria “Pebble” che permetterà la condivisione sui social, la gestione delle notifiche e ci consentirà di effettuare il download di moltissime watchfaces.

Tornando a parlare delle notifiche, come nelle versioni precedenti sarà possibile rispondere ai messaggi ed alle chiamate grazie al comando vocale, il quale è stato migliorato ulteriormente.

Pebble 2 HR

In conclusione, il Pebble 2 HR verrà introdotto sul mercato europeo tra poche settimane al prezzo di circa 129 euro.


Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina ufficiale Facebook, tramite il nostro canale notizie Telegram Telegram, il nostro gruppo Telegram Telegramo iscrivendosi alla nostra rivista di Play EdicolaGoogle Play Edicola. Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.