Tra le tante innovazioni, presenti ad IFA 2016, abbiamo visto che un tema, sul quale le aziende produttrici si sono fortemente concentrate, è la domotica. Come possiamo osservare oggi giorno, le tecnologie smart vengono applicate realmente in ogni ambito, per cercare di rendere alla portata di tutti processi a volte lunghi e macchinosi.

Brewie

Un’azienda che ci ha colpito e sulla quale ci siamo soffermati è Brewie, che porta l’innovazione tecnologia nella produzione della birra. Il dispositivo è stato inizialmente sponsorizzato attraverso una campagna di crowdfunding su Indiegogo. Brewie promette di poter produrre birra in un modo comodo, rapido e completamente automatizzato.

IFA 2016: Brewie, anche la birra diventa smart by GizBlog.it

Brewie si presenta, sotto il profilo estetico, particolarmente gradevole quindi facilmente integrabile in un ambiente domestico. Per i materiali è stato scelto un acciaio dall’ottima finitura con un design piuttosto minimale.

Brewie

Frontalmente è presente un piccolo display a colori nel quale sarà possibile settare i vari parametri, relativi al tipo di birra che desideriamo produrre, e vedere l’avanzamento del processo di produzione. Sempre frontalmente, poco sotto il display, è presente il lettore di card RFID.

Brewie

Sulla parte superiore sono presenti due coperchi a protezione dei due vani, all’interno dei quali dovrà essere inserito il malto in uno e l’acqua nell’altro. Centralmente, tra i due vani, sono presenti dei piccoli contenitori all’interno dei quali verranno posizionati i luppoli a seconda del tipo di birra che desideriamo produrre.

Brewie

Brewie è adatta alle esigenze di coloro che si trovano alle prime armi con la produzione della birra, ma anche dei più smaliziati. Per i primi, saranno disponibili dei kit già pronti con all’interno gli ingredienti, a seconda del tipo di birra che desideriamo produrre, già pronti ed una card RFID.

Brewie

Strisciando la card, sul lettore frontale, Brewie sarà in grado di far partire il processo di produzione selezionando tutti i parametri in modo automatico per produrre ad esempio l’American Pale.

 

Per coloro, invece, che desiderano sperimentare nuove ricette o hanno avuto già esperienza con la produzione della birra, Brewie lascia la possibilità di settare a proprio piacimento tutti i parametri. Il processo di produzione dovrebbe attestarsi intorno alle 5 ore e la capacità di ciascun ciclo permette la produzione di circa 20 litri di birra.

Brewie

Brewie, inoltre, fornirà anche un’applicazione per smartphone attraverso la quale sarà possibile monitorare il processo di produzione della nostra birra e condividere le proprie ricette all’interno di una community.

Attualmente Brewie è disponibile ad un costo di circa 1700 dollari in promozione, in quanto il suo prezzo reale, una volta che sarà regolarmente commercializzata, dovrebbe attestarsi attorno ai 2100 dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.