vga

[GUIDA] Le migliori schede video – Luglio 2016

Analogamente a quanto fatto nel mese di Maggio abbiamo preparato per voi una guida passo passo per aiutarvi nella scelta della migliore scheda video sul mercato adatta alle vostre esigenze.

Prima di vedere le schede selezionate facciamo un piccolo ripasso per avere bene in mente quali sono i parametri da tenere in considerazione prima di aprire il portafogli.

Ecco un semplice elenco di quelle caratteristiche tecniche che dovrai tenere maggiormente in considerazione:

  • quantità di memoria video, che sulle ultime schede video può arrivare, se non superare, anche i 4 GB (tieni comunque presente che avere più memoria video non implica avere una scheda video più performante);
  • frequenza della memoria video, che viene espressa in GHz.
  • interfaccia della memoria video
  • velocità (o clock) della GPU
  • tipo di attacco, che su tutte le ultime schede video è il PCI Express 3.0;
  • supporto agli ultimi standard video, come alle DirectX 12 e alle OpenGL 4.5;
  • tipo e/o numero di uscite video presenti, che, normalmente, possono essere: VGA (ormai obsoleta), DVI, S-Video, HDMI/mini HDMI o DisplayPort (quest’ultima particolarmente impiegata per collegare monitor 4K):

Quando stai per acquistare una determinata scheda video, un altro fattore molto importante da tenere in considerazione, oltre a quelli appena citati, è la potenza dell’alimentatore che si trova all’interno del computer. Se, infatti, hai montato un alimentatore da 500 watt e vai a comprare una scheda video che richiede almeno un alimentatore da 400 watt, molto probabilmente, montando quella particolare scheda video, avrai dei fastidiosi problemi di alimentazione (come, ad esempio, l’improvviso spegnimento del PC).

Prestate attenzione alla potenza dell’alimentatore prima di scegliere una scheda

Quindi, prima di acquistare una qualunque scheda video, è necessario informarsi bene sia sulla potenza dell’alimentatore, sia sulla potenza richiesta dalla scheda video che hai intenzione di comprare (di solito questa informazione viene riportata sulla confezione e/o direttamente sul sito del produttore della scheda video) e, se è il caso, acquista anche un nuovo alimentatore.
Infine, ci sono da considerare anche le dimensioni fisiche della scheda video che, a causa dell’eccessiva lunghezza e/o larghezza di particolari modelli, potrebbero addirittura impedirti di montarla all’interno del case.

[GUIDA] Le migliori schede video – Luglio 2016

Veniamo ora alle schede consigliate che, come di consueto, sono suddivise per fasce di prezzo. Abbiamo scelto il miglior compromesso fra prezzo e prestazioni per ogni fascia.

NOTA: Nel corso del mese di Luglio, usciranno le nuove schede AMD che verranno prese in considerazione nella nostra rassegna di Agosto. Pertanto se siete orientati a schede di fascia media e fascia bassa forse vi conviene attendere un mese.

Fascia bassa – NVIDIA GTX 750

gtx-750

l modello NVIDIA che consiglio per questa fascia di prezzo è la GTX 750 Ti con 2 GB GDDR5, un “piccolo” mostro per rapporto qualità/prezzo.

La GeForce GTX 750 Ti è una scheda video compatta, lunga poco più di 15 centimetri, sprovvista di un connettore ausiliario e con un dissipatore rotondo di piccole dimensioni. Si trova a competere con la AMD Radeon R7 360, oltre che con le GeForce GTX 650 Ti ancora in circolazione. Il prezzo è abbastanza vantaggioso. E’ adeguata per un uso multimediale e per giocare in modo sporadico o comunque abbassando le impostazioni grafiche.

Su Amazon trovate la scheda proposta da MSI a 124€.

Fascia medio-bassa – NVIDIA GTX 950 / AMD Radeon R7 370

r7-370Fascia molto combattuta, sinceramente prediligo il modello AMD per i 4GB di memoria che vi potrebbero tornare utili in certe situazioni.

La Radeon R7 370 ha un core grafico con 1024 stream processor, 64 TMU e 32 ROPs. La GPU opera a una frequenza fino a 975 MHz (2 TFLOPS), mentre i 2 – 4 GB di memoria GDDR5 lavorano a una frequenza fino a 5600 MHz. Il bus è a 256 bit. Il TDP di 110 watt impone la presenza di un connettore PCIe ausiliario a 6 pin. Consente di giocare in Full HD a dettagli medi. Trovate il modello Sapphire Nitro con 4GB di memoria a circa 166€.

La GTX 950 di Asus è una interessante scheda video al di sotto dei 200 euro basata sull’ultima generazione di chip grafici NVIDIA. Questo particolare modello è dotato del famoso dissipatore Asus DirectCU II con tecnologia Dual Wing-Blade 0DB per ridurre al minimo la rumorosità. Il core grafico opera differenti velocità, nella modalità OC il clock arriva a 1355 MHz mentre nella modalità Gaming (quella di default) opera a 1329 MHz. Il quantitativo di memoria video è pari a 2 gigabyte con una interfaccia 128 bit ed una frequenza di 6610 MHz. Per quanto riguarda l’alimentazione necessita di un solo connettore da 6 pin PCI-Ex. Le uscite video sono una DVI, una HDMI 2.0 ed una Display Port e supporta una risoluzione massima pari a 5120×3200 pixel. Trovate il modello di ASUS (Strix) a circa 179€

Fascia media – AMD R9 380

amd r9 380La R9 380 è la scheda più interessante nel segmento della fascia media di questa classifica delle schede video! Ad un prezzo inferiore rispetto alla GTX 960 offre 4 GB di memoria video con bus 256 bit. Il core grafico basato su una architettura a 28 nanometri opera a 985 MHz. Questo modello Sapphire è dotata del dissipatore Dual-X fans con ventole silenziose per garantire il massimo comfort acustico. Per funzionare richiede due connettori PCI-Ex da 6 pin ed offre due connettori DVI, uno HDMI ed uno Display Port. Come tutte le più recenti schede video anche questa supporta perfettamente le nuove DirectX 12.

Ve ne sono vari modelli, io vi propongo la scheda Sapphire, prezzo sotto i 200€ e 4GB di memoria, cosa volere di più?

Fascia medio/alta – NVIDIA GTX 970

gtx-970La GTX 970 è una scheda veramente eccezionale, le sue prestazioni non giustificano l’esborso necessario per ottenere la sorella maggiore GTX 980. Dispone di 4 GB di VRAM GDDR5 (o meglio 3,5 + 0,5) con bus a 256 bit è in grado di farvi giocare in modalità ultra agli ultimi giochi. Senza compromessi e senza spendere un capitale.

La frequenza di clock sul core è di 1114 MHz (con boost fino a 1253 MHz), le memorie sono impostate a 7010 MHz effettivi. E’ in grado di reggere 4 schermi, ed essendo questa una scheda con elevate prestazioni, potrete permettervi di giocare a qualche gioco in 2K senza bisogno di SLI. Necessita di un connettore da 8 pin e di uno da 6 pin per essere alimentata. Potete trovare a circa 307€ il modello Gigabyte con 4GB di RAM.

Come detto probabilmente il suo posto verrà presto preso dalla scheda AMD 480X.

Fascia alta – Nvidia GTX 1070

gtx-1070

La GTX 1070 Founders Edition è quasi identica alla GTX 1080 e in effetti mutua gran parte delle caratteristiche elettriche e meccaniche dalla portabandiera. Per iniziare ritroviamo la GPU GP104, che sulla GTX 1080 ha 20 Steaming Multiprocessors lungo quattro Graphics Processing Clusters. La GTX 1070 perde un GPC completo e, di conseguenza, cinque Streaming Multiprocessors. Questo lascia la GTX 1070 con 15 SM, ovvero 1920 CUDA core (contro 2560) e 120 unità texture (vs. 160).
Nvidia, inoltre, ha depotenziato il processore grafico a bordo della scheda scegliendo frequenze inferiori: 1506 / 1683 MHz contro 1607 / 1733 MHz della GTX 1080.
La scheda che vi consigliamo costa 490€ ed è il top in questa fascia di prezzo, decisamente migliore della ‘vecchia’ GTX 980 ti e ovviamente della Fury X.

Fascia extreme – Nvidia GTX 1080

schede video / nvidia-gtx-1080Mai come negli ultimi mesi il nome Pascal è stato sulla bocca dagli appassionati di PC. Stiamo ovviamente parlando dell’ultima architettura di casa NVIDIA. Pascal segna un passo decisivo nella storia delle schede grafiche discrete, sbloccando una situazione che oramai era ferma da più di tre anni. I 28 nanometri hanno accompagnato più generazioni di processori grafici, da Kepler a Maxwell, che hanno spremuto il suddetto processo produttivo fino al midollo. NVIDIA GeForce GTX 1080 è infatti la prima scheda grafica sul mercato ad essere costruita a 16 nanometri, con la tecnologia FinFET di TSMC.

Pascal porta fra i giocatori anche una nuova tipologia di memorie, le GDDR5X, che in teoria possono raddoppiare il bandwidth delle oramai sorpassate GDDR5. Se a queste affianchiamo poi tutte le novità per la realtà virtuale, la grande mole di tecnologie dedicate alla compressione e al nuovo SLI Bridge, allora siamo perfettamente in grado di comprendere tutto il fervore generato attorno a questo prodotto.

La 1080 è in assoluto la scheda migliore che possiate acquistare a oggi. La potete acquistare per una cifra attorno a 800€, noi vi consigliamo la Founders Edition di Zotac.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice. Su Telegram attraverso il nuovo gruppo di “GizChina Italia & GizBlog Official Group. Su Facebook basterà iscriversi al gruppo “GizChina Italia & GizBlog Official Group“, mettendo like alla nostra pagina ufficiale o iscrivendosi alla nostra rivista di Play Edicola.

Altre news
Urbanista Los Angeles: le cuffie ad energia solare che vi faranno dimenticare il caricabatterie