Recensione: ASUS ZenPad 10 3G (Z300CG)

ASUS ZenPad 10

Il mercato non smette mai di ricordarci che, accanto alle soluzioni più evolute in grado di garantire prestazioni allo stato dell’arte in ogni comparto, spesso i consumatori desiderano un prodotto semplice e funzionale che al minimo prezzo assicuri una buona esperienza utente (almeno negli scenari d’uso più diffusi e leggeri). Oggi vi parleremo di ASUS ZenPad 10 3G Z300CG, tablet da 10 pollici che sembra pensato proprio per questa tipologia di acquirenti.

Il dispositivo sembra contare più su design, qualità costruttiva ed estetica che sulle pure prestazioni hardware. Basteranno questi punti di forza a convincerci della bontà del prodotto? Scopriamolo insieme nella nostra recensione completa!

ASUS ZenPad 10 3G (Z300CG), la recensione di Gizblog.it

ASUS ZenPad 10

ASUS ZenPad 10 3G – Confezione e accessori

L’attenzione per i dettagli estetici è evidente da subito, e si manifesta sin dalla scelta di raffigurare sulla confezione di vendita (una scatola bianca con apertura a libro) le immagini a colori ed il nome del dispositivo. Le linee del tablet sono quindi evidenziate a livello di package, e subito riproposte (questa volta dal vivo) dopo la facile apertura del’involucro.

All’interno della scatola troviamo una dotazione davvero ridotta che, oltre al tablet ASUS ZenPad 10 3G Z300CG, conta solo su un cavo dati USB-MicroUSB, su un alimentatore (5.2 V 1.35 A) e sull’immancabile manuale utente in italiano.

Ringraziamo ASUS, in questo contesto, per averci fornito oltre al tablet anche una coppia di custodie, più precisamente una ZenClutch in pelle bianca ed una TriCover in colorazione nera.

ASUS ZenPad 10 3G – Specifiche tecniche

Questo prodotto non eccelle, come abbiamo già accennato, sul fronte delle specifiche tecniche. Il SoC Intel Atom X3 C3230 (SoFIA) prodotto a 28 nm, infatti, è un quad-core x86 a 64 bit che opera ad una frequenza massima di appena 900 MHz e integra una GPU Mali 450 MP4. Si tratta quindi di un componente di fascia bassa, che in questo modello è accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD.

Non stupisce poi il display, che monta un pannello IPS da 10.1 pollici con risoluzione WXGA (1280 x 800 pixel), mentre è positiva la compatibilità con il pennino Z Stylus, che ha una punta larga 1.2 mm e garantisce il riconoscimento di 1024 livelli di pressione.

ASUS ZenPad 10

Il device monta una batteria da 18 Wh (equivalenti a circa 4890 mAh a 3.7 V), che permette a questo ASUS ZenPad 10 3G di mantenere un peso di 510 g con dimensioni 251.6 x 172 x 7.9 mm. La scocca in policarbonato presenta sulla parte posteriore la fotocamera principale da 2 Mega-pixel, mentre sui bordi ospita la porta MicroUSB 2.0, il connettore per la tastiera (venduta separatamente, non disponibile in Italia), l’immancabile jack per le cuffie, i tasti fisici (bilanciere volume e accensione) e lo sportellino per il vano SIM (in formato Micro) e MicroSD. Non manca poi una fotocamera frontale da 0.3 Mega-pixel.

Sul fronte della connettività, infine, dobbiamo segnalare la presenza del sensore GPS e di Bluetooth 4.0, mentre delude la mancanza di un modem 4G (la connessione mobile si fermerà quindi alle tipiche velocità del WCDMA) ed il supporto al WiFi 802.11 b/g/n privo di banda a 5 GHz.

ASUS ZenPad 10 3G – Design e costruzione

Nonostante si tratti di un device di fascia bassa, ASUS ha puntato molto sul design di questo tablet. La parte posteriore della scocca, ad esempio, presenta il logo dell’azienda in caratteri argentati lucidi e una texture goffrata (ripresa fedelmente anche dalla TriCover) che garantisce un buon grip ed un feedback adeguato. Non convince del tutto, invece, la solidità di questo componente, che se sottoposto a forze moderatamente elevate si flette un po’ troppo facilmente causando temporanei artefatti al display.

Nella parte superiore destra del retro del dispositivo troviamo poi la fotocamera principale, non sporgente, mentre la parte inferiore non presenta la goffratura ed ospita il marchio CE, il logo della serie ZenPad e quello “Intel inside”.

La parte frontale dal tablet, invece, è occupata interamente dal vetro Gorilla Glass che, pur mostrando una buona resistenza ai graffi, non si posiziona tra i migliori per oleofobicità. I bordi del display non sono tra i più sottili, e sopra lo schermo troviamo ancora una volta il logo ASUS, la fotocamera anteriore, lo sticker con le caratteristiche del dispositivo e le feritoie per gli speaker di sistema. Una sottile cornice cromata completa il design frontale del device.

Il bordo inferiore ospita, sulla parte sinistra,  lo sportellino che permette di accedere allo slot SIM (in formato Micro) ed a quello MicroSD, mentre nella parte centrale è presente il connettore per la tastiera che, come al solito, non fa parte della dotazione di base.

Sulla parte bassa del profilo sinistro troviamo poi la porta jack da 3.5 mm per le cuffie e quella MicroUSB per i dati e la ricarica, mentre su quella alta è presente l’immancabile bilanciere per la regolazione del volume. Il bordo superiore ospita infine il tasto power, mentre quello destro appare del tutto liscio e privo di dettagli che ne turbino le linee.

In definitiva questo ASUS ZenPad 10 3G si distingue per un design curato e pensato sia per appagare l’occhio che per garantire una buona esperienza d’uso. Non convincono del tutto invece i materiali, che nonostante l’attenzione all’estetica non eccellono né per qualità (abbiamo già citato le flessioni) né per esclusività (alla plastica avremmo preferito materiali più pregiati).

ASUS ZenPad 10 3G – Display

Nonostante l’ampia diagonale, ben 10.1 pollici, questo device monta un pannello WXGA (1280 x 800), quindi dalla risoluzione non elevata. Si tratta evidentemente di un componente dalla scarsa densità di pixel (appena 149 dpi), che stride non poco con un mercato in cui il termine “alta definizione” assume un ruolo sempre più centrale.

ASUS ZenPad 10

Non possiamo promuovere il display, poi, neanche dal punto di vista dei riflessi, che si sono dimostrati eccessivi in ambienti molto luminosi e rendono davvero difficile (se non impossibile) l’utilizzo del device alla luce diretta del sole. È presente un sensore per la regolazione automatica della luminosità.

Buono invece l’angolo di visione, come atteso da un display con tecnologia IPS, ed i colori. Questi ultimi, in particolare, con impostazioni standard sono forse eccessivamente saturi (poco naturali, quindi, ma in genere molto graditi dagli utenti), ma la possibilità di modificare nativamente i parametri del pannello grazie all’app Splendid garantisce un’esperienza soddisfacente anche all’utente più esigente.

ASUS ZenPad 10

Nulla da ridire, infine, sul touchscreen: non solo questo componente gestisce fino ad un massimo di 10 tocchi contemporanei ed ha sempre dimostrato di essere reattivo e veloce, ma la compatibilità con il pennino attivo Z Stylus potrebbe rappresentare un innegabile vantaggio sui tanti competitor sprovvisti di questa feature. Purtroppo ASUS non ci ha fornito una Z Stylus in prova, quindi non vi possiamo fornire maggiori informazioni sulla bontà di questa soluzione.

ASUS ZenPad 10 3G – Prestazioni

Questo tablet, come abbiamo già anticipato, non brilla dal punto di vista prestazionale. Il SoC Atom X3 C3230, in particolare, è pensato per la fascia bassa del mercato e trova serie difficoltà a gestire gli scenari d’uso più impegnativi ed i giochi graficamente più elaborati. Con carichi leggeri, comunque, il dispositivo dimostra una sufficiente fluidità ed un’esperienza utente abbastanza piacevole, anche se lontana dallo stato dell’arte.

Questo scenario è poi confermato anche dai benchmark effettuati, caratterizzati da risultati che ben si adattano alla fascia bassa del mercato. Buona in particolare la navigazione su internet, con tempi di rendering delle pagine accettabili, mentre soffre il comparto grafico con i giochi più esigenti.

Asphalt 8 Airborn, in particolare, ha impostato in automatico i dettagli medi per garantire una fluidità appena sufficiente, mentre l’esperienza con Real Racing 3 è deludente a causa di frequenti lag e del livello grafico scarso.

Dobbiamo segnalare, infine, le gravi limitazioni dovute alla presenza di una sola porta MicroUSB senza OTG, che non permette quindi il collegamento di accessori USB passivi (come pendrive e tastiere).

ASUS ZenPad 10 3G – Autonomia e temperature

Appena sufficiente quindi la potenza di calcolo, che è compensata in parte da un’elevata efficienza (dovuta sopratutto alle basse frequenze operative) che garantisce consumi ridotti e buone temperature. La scocca del tablet, in particolare, rimane prossima alla temperatura ambiente in ogni condizione di utilizzo, e solo con i carichi più gravosi è possibile notare un leggero riscaldamento della parte centrale della cover posteriore (nonostante la texture goffrata non faciliti la dissipazione).

Utilizzando lo stress test di Antutu, poi, abbiamo verificato che i consumi e le temperature non rappresentano una sfida per questo dispositivo anche negli scenari più pesanti dal punto di vista computazionale (e meno realistici), con il sensore della batteria che ha misurato un aumento della temperatura interna al tablet di pochi gradi.

L’ottima efficienza del SoC si riflette naturalmente anche sull’autonomia del dispositivo che, nonostante la batteria da 18 Wh (dunque non tra le più capienti), supera le 5 ore di schermo attivo con un uso impegnativo del device. Durante i nostri test, effettuati con luminosità media, abbiamo infatti sottoposto il teminale a circa 60 minuti di navigazione con Chrome, 120 minuti di riproduzione di filmati FullHD con Kodi (stream WiFi da NAS domestico), 45 minuti di riproduzione musicale a schermo spento, 45 minuti di gioco (Asphalt e Real Racing 3) e all’esecuzione di svariati benchmark per un totale di 5 ore e 2 minuti di schermo attivo con una carica residua del 5%.

ASUS ZenPad 10 3G – Connettività

Questo tablet, come abbiamo già detto, è pensato per chi desidera un prodotto non necessariamente performante ma sufficientemente flessibile. Questo è vero anche per quanto riguarda la connettività del dispositivo, che presenta un modem per la rete cellulare che non è compatibile con la più nuova tecnologia LTE. I test hanno dimostrato che questo componente ha una buona sensibilità ma, come potete vedere dagli screen, non è particolarmente veloce.

Anche sul fronte del WiFi, abbastanza stabile, il device si ferma a basse bandwidth in modalità b/g/n sulla banda a 2.4 GHz, mentre il Bluetooth è presente in versione 4.0 ed è presente il GPS (dotato di un fix all’aperto abbastanza rapido). Manca, infine, WiFi ac, la radio FM, NFC, la porta HDMI e la funzione OTG.

ASUS ZenPad 10 3G – Fotocamera e multimedia

Il comparto multimediale di questo ZenPad è convincente solo sul fronte della riproduzione, mentre è decisamente carente in fase di acquisizione. La fotocamera posteriore da 2 Mega-pixel, ad esempio, riesce a catturare immagini di qualità appena sufficiente solo in condizioni di elevata luminosità, mentre quella frontale non restituisce mai scatti che non siano sgranati o sfocati. La risoluzione massima dei video è quella HD (1280 x 720), e il microfono registra un suono leggermente impastato.

Decisamente migliore, invece, l’esperienza in fase di riproduzione. Il comparto audio, infatti, può contare su un equalizzatore software abbastanza completo e su uno speaker principale stereo DTS di buona qualità, che produce suoni corposi e abbastanza neutri (ma non volumi particolarmente elevati). Utilizzando Kodi, poi, i filmati HD e FullHD sono sempre riprodotti senza particolari incertezze (manca purtroppo il supporto al 4K e ai 10 bit).

ASUS ZenPad 10

Dobbiamo segnalare, infine, che in diverse occasioni sono stati rilevati problemi con le videochiamate, e che non è stato in alcun modo possibile partecipare a videoconferenze con un numero elevato di partecipanti su Hangout.

ASUS ZenPad 10 3G – Software

Il colosso taiwanese non ha puntato solo sull’aspetto estetico del tablet, ma ha anche dotato quest’ultimo di un software ben ottimizzato e ricco di funzionalità. Android, presente in versione 5.0.2 Lollipop, è infatti personalizzato con l’interfaccia ZenUI che garantisce un’esperienza utente appagante grazie al drawer proprietario, alla barra di notifica semplice ma funzionale ed alla disponibilità di cartelle smart per raccogliere le app.

Non mancano poi numerose funzionalità aggiuntive, come la possibilità di impostare il double tap to wake o gesture personalizzate, ed una sezione dedicata alla penna Z Stylus. Decisamente folto anche il gruppo delle app preinstallate, dedicate per la maggior parte all’ambito social (ZenCircle, Omlet Chat), a quello multimediale (Zinio, MiniMovies, Musica, PhotoCollage), ed alla gestione del tablet (MyASUS, Risparmio energia, Auto-start manager…).

Il software preinstallato sul dispositivo influisce sulla memoria disponibile al primo avvio, che si ferma a poco più di 11 GB rispetto ai 16 GB nominali. ASUS per fortuna da questo punto di vista è stata lungimirante e, oltre ad integrare lo slot MicroSD, ha deciso di offrire 5 GB a vita sui suoi server cloud e 100 GB per 2 anni su Google Drive.

ASUS ZenPad 10

ASUS ZenPad 10 3G – Conclusioni

Questo tablet, come avrete ormai capito, scende a grossi compromessi dal punto di vista hardware cercando di mantenere un’elevata flessibilità d’uso. Potremmo dire, quindi, che è un prodotto che punta alla completezza (rete 3G, GPS, speaker dts stereo…) senza riuscire ad eccellere in nessun campo: il display soffre la sua scarsa risoluzione, l’autonomia è buona grazie al SOC poco energivoro ma non eccelle a causa di una batteria non troppo capiente, il comparto multimediale è sufficiente solo in fase di riproduzione, lo speaker convince per qualità ma non per livello del volume, la connessione dati è piuttosto lenta e non permette di effettuare telefonate.

Più convincente è invece la lista degli accessori disponibili che, oltre alle cover che abbiamo avuto modo di provare (utili sopratutto per variare l’inclinazione del tablet rispetto al piano d’appoggio), può contare anche sul pennino attivo Z Stylus.

Questa è quindi la classica situazione in cui è il prezzo il vero ago della bilancia che, collocando questo ASUS ZenPad 10 3G (Z300CG) tra i suoi concorrenti, può stabilire se sia un prodotto che offre più features del resto dei dispositivi nella sua fascia di prezzo o, piuttosto, semplicemente un tablet mediocre.

Dato che il device è disponibile nelle più note catene commerciali appena sotto la soglia dei 200 Euro, dobbiamo notare che esistono soluzioni più interessanti ad un prezzo leggermente superiore. Il fratello maggiore ZenPad 10 LTE (Z300CL), ad esempio, grazie al SoC Atom Z3560 da 1.8 GHz, dovrebbe garantire prestazioni di gran lunga superiori con una spesa di poche decine di Euro in più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.